Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Dopo il tentato omicidio Brugnaro chiede poteri: "Per certa gente il pugno di ferro"

Dopo il tentato omicidio della notte tra sabato e domenica vicino al ponte degli Scalzi, causato da alcol e violenza, il sindaco Luigi Brugnaro chiede maggiori poteri per gestire l'ordine pubblico. Ribadisce che secondo lui serve un decreto governativo che conferisca poteri "minimi" ai sindaci metropolitani in questo senso: "Bisogna cercare di prevenire certe situazioni - ha dichiarato - chi dà problemi dovrebbe essere portato in camera di sicurezza per qualche ora. Anche solo per toglierlo dal contesto pericoloso in cui si trova. La persona che non rispetta le regole deve essere tolta da un certo clima sociale. Secondo me deve essere fatto un decreto per i sindaci metropolitani che ci permetta di intervenire con la nostra polizia. Ci bastano poteri minimi. In campo Santa Margherita io ho facoltà relative, invece nei confronti di certa gente ci vuole il "pugno di ferro". Questi maleducati ci saranno sempre, ma devono capire che a Venezia non si delinque. Il dato di fatto è che non abbiamo poteri. Certi comportamenti non sono da multare, ma da sanzionare in maniera più pesante perché in un futuro queste persone potrebbero commettere reati più gravi. Certa gente la conosciamo, è sempre quella. Quando la devi lasciare libera quattro o cinque volte ti senti impotente. Il governo ci lasci questi poteri minimi. Noi comunque non ci stancheremo. Continueremo ad arrestarli per poi però rilasciarli"

Potrebbe Interessarti

Torna su
VeneziaToday è in caricamento