Lunedì, 17 Maggio 2021
Cronaca

Brugnaro lo ribadisce: "Più poteri ai sindaci metropolitani in materia di ordine pubblico"

Il sindaco di Venezia è intervenuto al congresso del Siulp venerdì mattina a Mestre, in compagnia dell'assessore Venturini. Sul piatto della bilancia molti temi, tra cui la criminalità

Sono intervenuti anche il sindaco di Venezia Luigi Brugnaro e l'assessore alla Coesione sociale Simone Venturini, venerdì mattina, all'8. Congresso provinciale del Sindacato italiano unitario lavoratori polizia (Siulp) tenutosi a Mestre nella sala conferenze del ristorante Ai Pini. Un incontro dal quale sono scaturite, come di consueto, molte considerazioni sulla necessità di aggredire alla radice i fenomeni criminali. "La legge è inefficace e dà solo un senso d'incertezza - come sottolineato dal segretario del Siulp di Venezia Diego Brentani - Bisogna dare maggior impulso allo svolgimento dei processi, conferendo una maggior autorevolezza alle forze dell’ordine per lo svolgimento delle attività di prevenzione e repressione dei reati, approvando norme più rispettose del lavoro del poliziotto e con condizioni logistiche e strumentali all’avanguardia".

"Più poteri ai sindaci in materia di ordine pubblico"

"Questo sindacato è nato anche grazie all’impegno di mio padre - ha esordito il sindaco Brugnaro nel suo intervento - motivo in più per cui sono onorato di essere qui oggi. La Città Metropolitana di Venezia vi ringrazia e ringrazia tutte le forze dell’ordine per l’importante lavoro che svolgono ogni giorno, i vostri figli ne devono essere orgogliosi". Il primo cittadino ha poi risposto ad alcune sollecitazioni emerse durante il congresso: "C’è massima collaborazione tra Amministrazione comunale e forze dell’ordine ma, come sto dicendo da tempo, è necessario dare maggiori poteri ai sindaci metropolitani in materia di ordine pubblico. Oggi invece i sindaci non possono dare ai cittadini le risposte che chiedono, ma in questo modo perdiamo dignità ai loro occhi come amministratori e come istituzione. La funzione della polizia non è solo quella repressiva ma anche di prevenzione. Penso soprattutto al tema della droga e alla necessità di trattenere, anche solo per una notte, un ubriaco molesto, ad esempio, o una persona colta ad imbrattare i muri della città".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Brugnaro lo ribadisce: "Più poteri ai sindaci metropolitani in materia di ordine pubblico"

VeneziaToday è in caricamento