menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Brugnaro incontra gli ispettori dell'Unesco: "Dateci delle risorse"

Il sindaco ha ribadito il suo concetto: Venezia ha bisogno d'aiuto da parte di tutti. L'Unesco è stata chiara: "No grandi navi e regolarizzare afflusso turisti"

"A cosa serve l'Unesco per Venezia?". Come riportano i quotidiani locali, è iniziata così la settimana in cui gli ispettori Unesco sono in visita in città per verificare la posizione di Venezia e della laguna. Con quell'interrogativo il sindaco Luigi Brugnaro è giunto martedì mattina direttamente al sodo, chiedendo agli ispettori cosa serve concretamente essere nella lista dei patrimoni Unesco. Gli ispettori dal canto loro avrebbero subito dichiarato che di soldi non ne sarebbero previsti ma è indubbio il fatto che essere un patrimonio mondiale dell'Unesco possa attirare nuovi fondi privati. Di più: l'organizzazione ha il controllo anche dei progetti delle associazioni che intendono dare una mano per la conservazione dei tesori lagunari.

Per il Comune, inoltre, le spese sarebbero irrisorie, in quanto far parte della lista non rischiede nessun esborso economico salvo le utenze della sede e l’aggiornamento del Piano di gestione del sito. All'incontro, oltre al sindaco di Venezia, erano presenti anche i primi cittadini della gronda lagunare.

Dei momenti più concitati poi ci sono stati quando gli ispettori hanno dichiarato che Venezia deve risolvere il problema delle Grandi Navi. Brugnaro, da sempre chiaro su questo tema (intende farle transitare per il canale Vittorio Emanuele), non si è tirato indietro e in finale gli ispettori avrebbero apprezzato la chiarezza e la sincerità del sindaco. Un altro tema al centro del dibattito poi è stato l'invasione dei turisti che, secondo gli ispettori e molti cittadini veneziani, dev'essere regolata.

L'incontro si è concluso in un clima stemperato ma gli ispettori sono stati chiari: l'intenzione è di tenere Venezia nella "lista" ma la città deve finalmente fare qualcosa per regolare alcune problematiche con cui convive da anni.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La Casa dei Tre Oci va al gruppo Berggruen Institute

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Perché San Valentino è la festa degli innamorati?

Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento