rotate-mobile
Cronaca Chioggia

Ultraleggero scompare dai radar: l'ultima traccia sui cieli di Chioggia

Ricerche in laguna della capitaneria di porto. Il segnale del cellulare del pilota è stato captato a Tarzo, nella Marca. Il velivolo era decollato venerdì mattina alla volta di Belluno

Scomparso nel nulla. L'ultima traccia radar lasciata è sopra i cieli di Chioggia, quella telefonica del cellulare del pilota sopra Tarzo, nel Trevigiano. Soccorso alpino, capitaneria di porto e forze dell'ordine sono impegnate a setacciare tutto il territorio del Bellunese, della Marca e del Veneziano dove un ultraleggero FK9 Ela “AirPol” decollato venerdì mattina verso le 11 da San Marino alla volta di Belluno non è mai arrivato a destinazione.

A bordo Bruno Da Dea, 57enne titolare del risto pub "Excalibur" di via Vittorio Veneto a Belluno. A lanciare l'allarme è stato il fratello, anch'egli gestore dell'esercizio. Del velivolo, infatti, nessuna traccia. In mattinata era decollato da Belluno per poi atterrare a San Marino. In seguito il viaggio di ritorno, seguendo la "rotta adriatica". Si teme una tragedia. Impegnate nelle ricerche tre motovedette della capitaneria di porto, che al termine di una mattinata di controlli sono tornate alla base senza risultati.


Oltre ai settacciamenti in laguna, impegnate nelle ricerche anche cinque stazioni del soccorso alpino Dolomiti Bellunesi. Questa mattina l'elicottero del Suem di Pieve di Cadore aveva già sorvolato le Bocchette, il Grappa e la valle di Schievenin, senza rinvenire alcuna traccia del velivolo. Impegnato nelle ricerche anche l'elicottero del 118 di Treviso.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ultraleggero scompare dai radar: l'ultima traccia sui cieli di Chioggia

VeneziaToday è in caricamento