menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Le due foto dal ponte degli Scalzi (Facebook)

Le due foto dal ponte degli Scalzi (Facebook)

La bufala del sesso sul ponte: i due smaltivano una sbornia colossale

Niente di pruriginoso nella foto che sta facendo il giro del web. Tanto degrado. I due giovani l'8 giugno sono collassati. Niente luci rosse

E' bastata una foto "equivoca". La Rete e i social network hanno fatto il resto. Portando alla ribalta una presunta scena a luci rosse sul ponte degli Scalzi, di fronte alla stazione. Da lì a gridare allo scandalo il passo è breve. Evidentemente funziona un po' come il telefono senza fili: si parte con una frase o una storia e poi con il passaparola si arriva a un'altra. Diversa in maniera sostanziale.

A questo "gioco" i social network, tra Facebook e Twitter, ci hanno abituati. Poi c'è il circo mediatico, che ha proprie regole e che, naturalmente, non si è fatto sfuggire la possibilità di pubblicare una storia che avrebbe dell'incredibile: sesso tra i turisti. Di più: sesso tra i turisti che nemmeno intervengono. Uno scatto "simbolo" della decadenza della città, secondo alcuni cittadini su Facebook. Peccato, però, che di sessuale quella foto che sta facendo il giro del web non avesse nulla (certo, immortala una situazione di degrado e di maleducazione incredibili).

I due giovani "amanti" in verità sul ponte stavano smaltendo una sbronza colossale. Tanto che lei, con perizoma, si addormenta su di lui, incurante della gonna troppo corta (non era forse in grado di capire le conseguenze della sua posa). Uno scatto dell'8 giugno scorso, due mesi fa. Anzi, di scatti ce ne sono diversi (già arrivati in redazione a poche ore dallo "scandalo", che non abbiamo scelto di pubblicare visto che non c'era notizia). E immortalano un giovane addormentato in quel momento sicuramente privo di alcun desiderio sessuale. Una pennichella durata anche diverso tempo e che non mancò di suscitare sorrisi e commenti piccati già al momento del primo post. Venezia città di Casanova, certo, ma non si è ancora arrivati a questo punto. Per quello, alcuni commentano maliziosi, ci sono ancora le callette "sconte" e la laguna.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento