Cronaca

Il servizio treno + bus per le spiagge è in crescita: un primo bilancio

Frutto della collaborazione tra Trenitalia e Atvo, è nato con il collegamento Mestre-Jesolo, poi si sono aggiute le tratte Latisana-Bibione e Portogruaro-Caorle

Sta avendo un buon successo la formula treno + bus, attivata per agevolare i collegamenti tra le stazioni ferroviarie e le spiagge venete. Il progetto era partito nel 2020 con la tratta Mestre-Jesolo (65 collegamenti al giorno) e poi, nel 2021, si sono aggiunte "Bibione link" (dal 24 luglio 34 collegamenti al giorno tra Latisana e Bibione) e, a inizio settembre, "Caorle link" tra la stazione di Portogruaro e Caorle. Il tutto grazie ad un accordo fra Trenitalia ed Atvo, l’azienda di trasporti del Veneto orientale, che prevede l'impiego di un solo biglietto per entrambi i mezzi di trasporto. Dall'1 gennaio al 31 agosto 2021 sono stati venduti 6500 biglietti per Jesolo link e 500 per Bibione link. Il servizio prosegue per tutto l'anno.

«Il turismo è un settore strategico - commenta il presidente di Atvo, Fabio Turchetto -. Ecco perché investiamo molto per accrescere i servizi per i cittadini che vogliono raggiungere la costa veneziana. Questo progetto, nato dall’accordo con Ternitalia, aggiunge un ulteriore tassello alla crescita che Atvo sta facendo, importante soprattutto in un momento così difficile come questo. Importante e proficua la collaborazione con Trenitalia, con una progettualità comune a favore del turismo e per aumentare il livello dei servizi».

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il servizio treno + bus per le spiagge è in crescita: un primo bilancio

VeneziaToday è in caricamento