Martedì, 18 Maggio 2021
Cronaca Dorsoduro / Fondamenta Sangiofoletti

Ultimatum a Carraro, universitari occupano la sede di Ca' Bembo

Quattro giorni di eventi e conferenze. Il giardino interno "liberato" dalle transenne del cantiere: "Lunedì cercheremo un incontro con il rettore"

L'hanno ribadito in tutte le maniere. Ora l'occupazione. Per loro Ca' Bembo (così come Ca' Cappello e Palazzo Cosulich) sono "invendibili" e devono rimanere proprietà di Ca' Foscari. Per questo motivo giovedì pomeriggio diversi universitari, tra cui gli aderenti al collettivo "Lisc", Liberi Saperi Critici, hanno preso possesso degli spazi di Ca' Bembo annunciando quattro giorni di eventi, i quali saranno inaugurati dalla proiezione del film "Mal'Ombra" di Andrea Segre. Il registra, tra l'altro, sarà presente durante la serata.

Nel pomeriggio dunque i manifestanti, sotto l'hashtag #invendibili, hanno "liberato" il giardino del palazzo dalle transenne del cantiere che da tempo è stato aperto. "Siamo un movimento nato dal basso, dagli studenti che, esausti di questa gestione che ci ha privati della democrazia e del dialogo nell'Università, hanno saputo intrecciare docenti e personale tecnico - dichiarano i promotori dell'occupazione - Proprio oggi (giovedì, ndr) abbiamo quindi deciso di riappropriarci in maniera radicale di ciò che è nostro, di esporci in prima persona ancora una volta. Forti di questo vogliamo lanciare un segnale, un ultimatum, a chi finora non ci ha ascoltati. Lunedì mattina - concludono - cercheremo ancora un confronto con il rettore Carraro, ma questa volta sarà l'ultima possibilità che gli diamo".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ultimatum a Carraro, universitari occupano la sede di Ca' Bembo

VeneziaToday è in caricamento