Mattarella alla Fenice: "Ca' Foscari continuerà a contribuire al futuro del nostro Paese" VD

Cerimonia martedì per i 150 anni dell'Ateneo. Ricordati i traguardi raggiunti, i finanziamenti per la ricerca e gli investimenti nell'organico. Il rettore: "L'università sia priorità per il governo"

Foto Twitter - Quirinale

L'ospite più prestigioso nel giorno più importante per Ca' Foscari, che compie 150 anni e celebra in pompa magna l'inaugurazione dell'anno accademico 2017-18. Al teatro La Fenice, assieme ai vertici dell'università, della politica locale e delle forze dell'ordine, c'è il presidente della Repubblica Sergio Mattarella. L'ateneo veneziano, che nacque nel 1868 come Regia scuola superiore di Commercio, raggiunge così il considerevole traguardo di un secolo e mezzo di vita. Con diverse buone notizie e un appello ai futuri governanti del Paese. Nelle prime file anche il prefetto, Carlo Boffi, il presidente della Regione, Luca Zaia, la vicesindaco, Luciana Colle, e il patriarca, Francesco Moraglia.

Cerimonia e discorso di Mattarella (dal profilo Youtube del Quirinale)

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Ca' Foscari mantenga il suo ruolo nel Paese"

Da Mattarella giunge un "grande ringraziamento personale" rivolto a chi amministra le università. "Questa cerimonia induce a riflettere sull'esigenza di affrontare le nuove situazioni con coraggio e fiducia - ha detto - Sottolineo il grande ruolo che hanno le università, ciascuna con le proprie diversità. Tutte contribuiscono a fornire indicazioni e soluzioni, progetti per il futuro per i giovani. In pochi giorni sono stato in Veneto per l'inaugurazione di due anni accademici, prima a Padova e ora qui. Esprimo la fiducia e la riconoscenza della nostra Repubblica per il vostro lavoro. Questo ateneo in particolare ha una storia che è giunta al 150esimo anno. È una storia già lunga, che ha un'intuizione di straordinaria modernità alla sua origine, quella di dar vita per la prima volta in Italia ad istituti superiori di economia. Oggi come allora sottolineo lo sforzo globale che il nostro Paese ha sempre fatto - e continua a fare - sul fronte della cultura, dell'innovazione e per il futuro. Non poteva che sorgere a Venezia un ateneo con una tale vocazione alle lingue occidentali e orientali, visto che la Serenissima ha inviato le sua navi in tutto il mondo conosciuto e portato avanti scambi economici e culturali. Questo spiega anche la vocazione alla cooperazione internazionale e pure i molti riconoscimenti ricevuti dell'ateneo a cui auguro altri 150 anni di successi, contribuendo alla costruzione del futuro del nostro Paese".

La cerimonia e il commento del rettore Bugliesi

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Visita a Ca' Foscari

Più tardi il capo dello Stato si è recato in visita, in anteprima, alla mostra "Jewel of the Silk Road: Buddhist Art from Dunhuang", negli spazi espositivi dell'università. L'esposizione inaugura ufficialmente mercoledì.  "La mostra è splendida - ha dichiarato Bugliesi - è impossibile non gradirla. Il presidente l'ha gradita molto sia in sé, sia per ciò che rappresenta per Ca' Foscari. La nostra attività di ricerca sulle lingue si svolge non solo sotto il profilo linguistico, ma anche sotto l'aspetto storico e culturale delle civiltà. Per comprendere una lingua bisogna comprendere la storia della civiltà che la parla e viceversa. Comprendere il mondo e la sua diversità - ha concluso - è uno dei nostri tratti distintivi". (DETTAGLI)

L'arrivo di Mattarella alla Fenice

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ricerca premiata

Il rettore dal palco della Fenice ha ricordato la storia di Ca' Foscari e i traguardi raggiunti, a partire dalla recente valutazione Anvur che ha collocato l'ateneo al terzo posto in Italia per la qualità della ricerca. Un dato confermato dalla valutazione dei dipartimenti di eccellenza, che ha premiato 5 degli 8 dipartimenti dell'ateneo con un finanziamento poco superiore ai 35 milioni di euro. "Il nostro ateneo è sempre il più attrattivo per i migliori talenti - ha ricordato Bugliesi - Oggi abbiamo un organico di 8 docenti titolari di finanziamento ERC, e 24 titolari di una Marie Curie Individual Fellowship, cui si aggiungono i 15 nuovi ricercatori che hanno scelto Ca' Foscari come istituzione ospite nel 2018. Siamo tra le prime 10 istituzioni in Europa per numero di Marie Curie Fellows".

Il corteo presidenziale in Canal Grande

canal grande mani quinn-2

Numeri in crescita

Gli immatricolati in quest'accademico sono 7.328, in aumento del 9,75% rispetto all'anno precedente. In tutto gli iscritti attualmente sono 21.045, il 38% da fuori regione. In crescita anche i numeri degli studenti internazionali: iscritti 329 studenti con diploma straniero (selezionati tra 4mila candidati) a cui si sommano quelli in mobilità in ingresso per un totale di più di 1.100 studenti internazionali, il 16% degli immatricolati. Investimenti anche per il personale. "L'organico è in crescita - ha spiegato il rettore - Dal 2015 abbiamo eseguito 200 procedure di concorso per 131 progressioni di carriera e 76 nuove assunzioni. Con le nuove assunzioni del 2018 arriveremo all'incremento programmato del 10%".

Al governo: "Università al centro"

Bugliesi lancia un appello affinché l'istruzione sia al centro dell'agenda politica: "A chi governa il sistema universitario, e a chi lo governerà in futuro, chiediamo l'attenzione e la fiducia che le nostre università meritano, e che vi siano prospettive di crescita e risorse aggiuntive per premiare il merito e investire nella qualità. Chiediamo regole semplici, chiare, che rendano più agevole il compito dell'amministrazione.

Dottorato honoris causa

Nel corso della cerimonia è stato conferito il dottorato honoris causa in Economics al professor Richard Blundell della University college of London. Dal palco anche il discorso della rappresentante degli studenti Ana Dacinoi, che ha messo a disposizione "l'entusiasmo e la conoscenza di noi giovani per costruire il futuro del Paese), del personale tecnico-amministrativo Antonio Soldani. Il Coro del teatro La Fenice esegue l'inno di Mameli e, al termine della cerimonia, il Gaudeamus Igitur.
 

Allegati

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuova ordinanza in Veneto: novità per le attività commerciali e limitazioni in vigore

  • Venezia fa il pieno di stelle Michelin, 8 i ristoranti premiati

  • Perché conviene stendere il bucato all'aperto anche in inverno

  • Domani nuova ordinanza in Veneto, Zaia: «Misure per garantire la salute pubblica»

  • Coronavirus, bollettino di oggi: i numeri in Veneto e provincia di Venezia

  • Addio ad Andrea Michielan, morto a 21 anni

Torna su
VeneziaToday è in caricamento