Trovato il cadavere di una donna a Cortellazzo

Un pescatore si è imbattuto nel corpo a Jesolo, non distante dalla foce del Piave

Nelle prime ore di mercoledì mattina i militari della guardia costiera di Venezia e Jesolo, a seguito di una segnalazione pervenuta da un pescatore professionista, hanno recuperato il cadavere alla deriva di una donna, non distante della foce del fiume Piave in località Cortellazzo.

Dopodiché gli investigatori, sotto il coordinamento della procura, hanno dato avvio agli ulteriori accertamenti per identificare la donna e definire le cause del decesso. Si tratta di una donna di 49 anni, residente a Cortellazzo, che lavorava all'ospedale di Jesolo in uno dei reparti che in questi giorni ospitano i malati di coronavirus. Alcuni elementi raccolti potrebbero far pensare ad un gesto intenzionale.

La notizia è stata commentata dall'Ulss 4. «Era una persona dedita al lavoro, una risorsa insostituibile per i colleghi e per questa azienda sanitaria - ricorda il direttore Carlo Bramezza -. I colleghi dell’ospedale di Jesolo che in questi giorni sono impegnati sul fronte coronavirus sono rimasti profondamente colpiti e scossi dall’accaduto. A nome dell’azienda sanitaria che rappresento esprimo il più profondo cordoglio e vicinanza alla famiglia della “nostra” infermiera».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

S.L., queste le sue iniziali, era stata assunta nel 1991 all’Ulss 4. Fino al 2012 aveva lavorato nel reparto di Chirurgia all’ospedale di Jesolo e poi, alla luce della riorganizzazione dell’ospedale, era stata trasferita nella chirurgia di San Donà di Piave. Dal 2016 era ritornata a prestare servizio all’ospedale del litorale, nella medicina fisica e riabilitativa, e pochi giorni fa si era offerta di lavorare nel nuovo reparto malattie infettive dove aveva collaborato all’allestimento e all’avvio delle attività.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vittoria di Brugnaro, sarà sindaco di Venezia per altri cinque anni

  • Ponte dei Assassini: il luogo che ha impedito ai veneziani di portare la barba lunga

  • Elezioni 2020: Zaia storico sfiora il 77%, la sua civica al 44,63%

  • Una soluzione "chiavi in mano" per ricostruire casa con il superbonus 110%

  • La storia del macellaio assassino che ha dato il nome alla Riva de Biasio

  • Colpo grosso a Mestre: il Gratta e Vinci vale 150mila euro

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
VeneziaToday è in caricamento