rotate-mobile
Venerdì, 21 Gennaio 2022
Cronaca Marghera / canale Brentelle

Identificato il cadavere di Porto Marghera: è un giovane di 28 anni

Il confronto delle impronte digitali con il database del Viminale ha permesso di dare un nome al corpo ripescato mercoledì mattina: si tratta di Vasile Opris, senza fissa dimora romeno

Sembrava potesse trattarsi di un immigrato clandestino arrivato dall'Afghanistan o paesi limitrofi al Porto di Venezia e poi annegato. Il cadavere ritrovato mercoledì mattina verso le 7.30 a Porto Marghera nel canale Brentelle è invece di Vasile Opris, cittadino di origine romena di 28 anni. La vittima risulta essere, dai database del ministero dell'Interno, senza fissa dimora.

L'identificazione è stata resa possibile attraverso i riscontri effettuati dalla polizia scientifica, che ha confrontato le impronte digitali del cadavere con la banca dati del viminale. Dopo alcuni giorni il riscontro: il giovane è stato identificato un paio di volte per dei controlli in Trentino tra il 2010 e il 2011.


Ignoti i motivi per cui all'alba di mercoledì si trovava a Porto Marghera. In compenso ora le indagini continuano per capire quale sia stata la causa della morte del 28enne: sul corpo non sono stati riscontrati segni di violenza, quindi le piste considerate più probabili dagli investigatori sono la caduta accidentale in acqua o il suicidio. Nella tasche dei pantaloni neri indossati da Casile Opris, sotto cui c'era un altro paio di tipo sportivo, non erano stati trovati documenti.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Identificato il cadavere di Porto Marghera: è un giovane di 28 anni

VeneziaToday è in caricamento