menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Sulla destra la vittima, Alessandro Grafini

Sulla destra la vittima, Alessandro Grafini

L'acqua restituisce due cadaveri: ambasciatore muore al Lido, tragedia a Burano

La prima segnalazione al Lido verso le 14.20 di domenica in zona Quattro Fontane. Si tratta di un residente, morto forse per malore. Secondo ritrovamento all'altezza dell'isola La Salina

A un certo punto è spuntato dall'acqua quello che poteva sembrare un corpo. Dopodiché è bastato poco per rimuovere ogni dubbio: i presagi più oscuri sono diventati realtà verso le 14.20 di domenica nel tratto di arenile all'altezza delle Quattro Fontane al Lido di Venezia. Alessandro Grafini, 74 anni, ex ambasciatore in Austria, in Bulgaria e in Repubblica Ceca, ha perso la vita a causa con ogni probabilità di un malore mentre si trovava in acqua. Fin da subito è stato chiaro che sarebbero stati inutili i soccorsi del 118.

La salma, capelli bianchi e baffi, è rimasta sulla battigia a lungo. Da un primo esame esterno della salma, non sarebbero stati riscontrati possibili segni di violenza. Gli accertamenti sono durati piuttosto a lungo per non lasciare nulla di intentato. Come detto, allo stato si sarebbe trattato di un decesso dovuto a un malore che non avrebbe lasciato scampo alla vittima, poi identificata. Non è per ora possibile nemmeno escludere l'ipotesi che possa essersi trattato di un incidente. Sul posto è intervenuta la capitaneria di porto, oltre alle polizia, titolare delle indagini.

Nato a Venezia il 18 maggio 1941, Alessandro Grafini si è laureato all'università di Padova in diritto internazionale insegnando quella materia come assistente dal 1965 al 1967. Entrato in carriera diplomatica nell'ottobre dello stesso anno, ha svolto funzioni all'estero specialmente in paesi di lingua tedesca e in quelli balcanici. In particolare è stato console a Friburgo e console generale ad Amburgo; ha svolto due periodi di servizio a Vienna: il primo come addetto stampa dell'ambasciata e il secondo nella delegazione italiana alla conferenza Csce di vienna (1987-88). Fu vice capo di gabinetto al tempo dell'onorevole De Michelis ministro degli Esteri. egli e' stato anche coordinatore politico dell'esagonale. Nel 1992 divenne ambasciatore a Vienna, carica che mantenne per tre anni; dal 1999 al 2003 è ambasciatore a Sofia, mentre dal luglio 2003 e al novembre 2008 è ambasciatore d'Italia in Croazia.

PESCATORE MORTO A BURANO - Verso le 16, invece, a poche ore dalla tragedia, le forze dell'ordine sono state allertate per il rinvenimento di una salma in acqua non distante da Burano (nella zona de "La Salina"). Sul posto si sono portati i vigili del fuoco. In corso le operazioni di riconoscimento della salma. Si tratterebbe di un pescatore di 77 anni uscito domenica mattina di buon'ora con la sua barca e più tornato.

SUB MUORE AL LARGO DI ALBARELLA - A tragedia si aggiunge tragedia domenica pomeriggio. Un sub impegnato in una immersione ha perso la vita al largo di Albarella, in territorio Rodigino. Sul posto, per competenza, è intervenuta la capitaneria di porto di Chioggia.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

L'assist del comandante: «Sì alle uscite nel rispetto delle regole»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento