menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Neve e ghiaccio, aumentano gli accessi al pronto soccorso: ventina di feriti a Venezia

Diversi i ruzzoloni e gli scivoloni sui gradini dei ponti, nonostante il lavoro degli operatori Veritas. Hanno raggiunto l'ospedale dell'Angelo in 6 o 7 per lo stesso motivo

Era stata annunciata, ma a volte essere informati del pericolo non basta. E' stato il caso delle (poche) decine di cittadini o turisti che giovedì sono stati costretti a raggiungere i pronto soccorso veneziani a causa di capitomboli e scivoloni mentre si trovavano per strada. Il numero dei feriti è aumentato di pari passo con il numero di potenziali ostacoli: per questo motivo il numero di accessi al pronto soccorso per cadute e traumi contusivi è stato più che doppio al Civile di Venezia rispetto all'Angelo di Mestre: in laguna sono stati una ventuna i pazienti che sono stati medicati al massimo per piccole fratture. Non si sarebbero registrati problemi "troppo gravi". Nel nosocomio mestrino, invece, sarebbero state 6 o 7 le persone che hanno necessitato di cure.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Blue Monday: oggi è il giorno più triste dell'anno, ecco perché

Attualità

Chiude la sezione Covid 4 all'ospedale di Jesolo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento