rotate-mobile
Cronaca San Marco / piazza San Marco

Campanile di San Marco, tettoia e team di operai "scalatori" in arrivo

Nei prossimi giorni gli esperti si caleranno dall'alto con una corda per controllare la situazione del monumento dopo i distacchi di domenica

Se prima i lavori di consolidamento hanno interessato le fondamente del campanile di San Marco, dopo quattro anni di lavori tornano a far bella mostra di sé le transenne attorno al "Paron". A preoccupare ora sono alcuni distacchi di frammenti di mattoni che si sono schiantati a terra domenica pomeriggio.

CAMPANILE DI SAN MARCO PERDE I PEZZI

Se il pericolo prima proveniva dal basso (si sono resi necessari degli inserti in titanio per evitare ogni cedimento strutturale), ora bisogna guardarsi anche dall'alto. Per questo verrà installata una tettoia dalla parte dell'uscita dei turisti per salvaguardarne l'incolumità. Le cadute, infatti, si sono registrate proprio in quel lato.

Transenne e tettoia, con in più alcuni "uomini ragno" che si caleranno dall'altro per controllare quale sia effettivamente la situazione in cima al monumento. Quanto accaduto qualche giorno fa, beninteso, non costituisce dei danni seri. Per scongiurarne altri, però, alcuni operai specializzati (gli "scalatori") nei prossimi giorni si caleranno con delle corde dall'alto per evitare ulteriori distacchi. Una operazione simile ha interessato più volte il palazzo Ducale poco distante.  Si tratta infatti di una soluzione molto meno costosa rispetto al posizionamento di ponteggi.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Campanile di San Marco, tettoia e team di operai "scalatori" in arrivo

VeneziaToday è in caricamento