rotate-mobile
Cronaca Mestre Centro / Via Cesare Battisti

Calcetto multato, la politica si dà una mossa: "Prima una diffida"

Ok alla proposta di legge dalla commissione regionale Bilancio sulla diffida amministrativa: dieci giorni di tempo prima della sanzione

Stavolta la politica sembra essersi data una mossa. Vede già la linea del traguardo la legge regionale con cui si introduce anche in Veneto la diffida amministrativa. Una proposta il cui primo firmatario è stato il consigliere regionale dell'Italia dei Valori Gennaro Marotta, che poi ha trovato l'appoggio bipartisan di 55 colleghi su 60. Martedì mattina, dunque, la commissione regionale Bilancio ha approvato all'unanimità il progetto di legge, aprendo così un'autostrada affinché, redatto il verbale, all'esercente si concedano dieci giorni di tempo per sanare la situazione. Prima di procedere con la sanzione vera e propria.

L'iniziativa prende avvio dalla vicenda che ha avuto una eco nazionale riguardante la multa da 1.400 comminata a Stefano Ceolin, titolare del locale mestrino "Il Palco". A (letteralmente) due passi dal teatro Toniolo in piazzetta Cesare Battisti. La contravvenzione era stata assegnata nel 2011 per il suo calcetto a palle libera (quindi senza scopo di lucro) posizionato vicino al bancone del bar. "Manca l'autorizzazione", è stata la contestazione della polizia municipale. Ora, dopo poco più di un mese, la politica corre ai ripari.
 
"Sarebbe bello aggiungere la legge all'ordine del giorno della prossima sessione del Consiglio - dichiara Marotta - quella sul Bilancio, e votarla in apertura. Con il grande consenso bipartisan che ha avuto in pochi minuti la approviamo. Sarebbe la dimostrazione che anche la pubblica amministrazione può intervenire con efficienza e rapidità".

Ad appoggiare l'iter a palazzo Ferro-Fini della legge c'è anche il presidente di Confesercenti Venezia Maurizio Franceschi: "Dopo l'ok in Commissione, confidiamo nella disponibilità dei tanti consiglieri che hanno sottoscritto questa norma per una veloce approvazione della legge. Sarebbe una prima, vera risposta concreta per la semplificazione della vita di tanti nostri concittadini", ha commentato.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Calcetto multato, la politica si dà una mossa: "Prima una diffida"

VeneziaToday è in caricamento