Sul Freccia Argento senza biglietto, si scaglia contro i poliziotti con calci e pugni

Gli agenti della Polfer erano stati allertati dal capotreno alla stazione di Mestre

È salito a bordo di un Freccia Argento senza biglietto e si è accomodato, pretendendo di viaggiare gratis in direzione di Roma. L'uomo, un 25enne marocchino, è stato denunciato nei giorni scorsi dagli agenti della polizia ferroviaria di Mestre: gli uomini in divisa sono intervenuti su segnalazione del capotreno e hannoinvitato il ragazzo a regolarizzare la sua posizione o scendere dal treno. Per tutta risposta, lui ha dato in escandescenze.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Calci e pugni contro i poliziotti

Quando è stato invitato ad abbandonare il convoglio, nello specifico, il 25enne ha cominciato a scagliare calci e pugni contro i poliziotti, che a quel punto non hanno potuto fare altro che neutralizzarlo e denunciarlo per resistenza a pubblico ufficiale, lesioni e interruzione di pubblico servizio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cosa succede al corpo se si eliminano i carboidrati?

  • Elezioni comunali Venezia 2020: liste, simboli e candidati

  • Vittoria di Brugnaro, sarà sindaco di Venezia per altri cinque anni

  • Elezioni 2020: Zaia storico sfiora il 77%, la sua civica al 44,63%

  • Ponte dei Assassini: il luogo che ha impedito ai veneziani di portare la barba lunga

  • Sei comuni rinnovano il sindaco e il Consiglio: i risultati

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
VeneziaToday è in caricamento