rotate-mobile
Mercoledì, 25 Maggio 2022
Cronaca

Imu sulla prima casa, arriva la stangata da 278 euro a famiglia

Esaminate le delibere di 6169 Comuni in tutta Italia: la Uil calcola entrate fiscale allo Stato per 23,2 miliardi di euro. Nel Veneziano si sceglie l'aliquota al 4 per mille. A Teglio si è deciso il 6 per mille

Entro il 17 dicembre è atteso il pagamento dell'ultima rata della tassa sulla casa e ci saranno esborsi medi che arriveranno fino a 1.200 euro. L'importo complessivo medio, tra acconto e saldo, sarà di 278 euro per la prima casa e di 745 euro per la seconda. Ma nelle grandi città siamo abbondantemente sopra i mille euro per gli immobili non di abitazione con Roma che è al top sia per la prima che per le altre case.

 

I dati sono dell'Osservatorio periodico sulla fiscalità locale della Uil Servizio Politiche Territoriali, che ha esaminato le delibere dei 6169 Comuni pubblicate sul sito del ministero dell'Economia. I calcoli sono sul 76,2% dei Comuni e dunque molto vicini a quello che effettivamente sarà, tanto che la Uil calcola anche il gettito complessivo finale: 23,2 miliardi di euro, un paio in più rispetto a quelli che erano stati preventivati con il Salva-Italia.

Complessivamente, l'Imu sulla prima casa costerà, in media, 278 euro a famiglia con punte di 639 euro a Roma, di 427 euro a Milano, 414 euro a Rimini, 409 euro a Bologna, 323 euro a Torino. Nel Veneziano molti Comuni, più della metà, hanno scelto l'aliquota del 4 per mille con una punta del 6 per mille a Teglio Veneto, del 5,5 a Campolongo Maggiore e Fossò, 5,3 a Mirano, 5 per mille a Caverzere, Martellago, Cinto Caomaggiore, Meolo, Musile, Spinea, Quarto d'Altino.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Imu sulla prima casa, arriva la stangata da 278 euro a famiglia

VeneziaToday è in caricamento