Il grande caldo resiste fino a domenica: attenzione alle categorie a rischio per la salute

Fine settimana rovente in Veneto. Mentre in montagna e sui rilievi potranno verificarsi temporali di calore, l'afa sarà particolarmente intensa sulle coste e non darà tregua fino a lunedì

In questo fine settimana il Veneto appare diviso in due sulle previsioni del tempo. In montagna e sui rilievi potranno verificarsi temporali e rovesci intensi, mentre l'afa non darà tregua sulla costa, con temperature sopra i 35 gradi almeno fino a lunedì. Anche il Comune di Venezia ha lanciato l'allerta per le temperature percepite. 

Fino a domenica, secondo Arpav, in Veneto le temperature saranno sopra la media e le precipitazioni si limiteranno a rovesci o temporali locali sui rilievi. All'inizio della settimana la depressione si approfondirà anche sul nord Italia, portando rovesci, temporali e un netto calo termico.

Sulla base delle previsioni emesse dall’Arpav, la protezione civile regionale ha emesso lo stato di attenzione per criticità idrogeologica in alcune aree montane e pedemontane e la dichiarazione di stato di allarme climatico per disagio fisico nella zona costiera.

L'assessorato regionale alla Sanità ha fatto scattare il Piano Regionale “caldo”, che prevede particolari attenzione del sistema sanitario per i problemi che potrebbero derivare alle persone appartenenti alle categorie a rischio, come cardiopatici, anziani, portatori di patologie respiratorie, i bambini fino ai 4 anni, i diabetici, gli ipertesi, chi soffre di malattie venose, le persone non autosufficienti, chi ha patologie renali e chi è sottoposto a trattamenti farmacologici. La Regione ha attivato il numero verde 800 462 340, realizzato con la collaborazione del servizio Telesoccorso e Telecontrollo. Il Comune di Venezia

CONSIGLI - Qualche consiglio per tutti: bere di più, anche tisane e centrifughe non zuccherate e cercare di ridurre il consumo di bevande alcoliche. Preferire cibi leggeri, verdura, frutta e agrumi. Esporsi al sole fuori dalle ore più calde e mai direttamente utilizzando una crema solare adeguata. In caso di utilizzo di aria condizionata, ricordarsi sempre di cambiare l'aria dei locali al mattino, prima di riattivarla.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

SONO 1999 GLI ANZIANI A RISCHIO - Sugli 80.627 cittadini “over 65” del territorio del Distretto del Veneziano, nell’“anagrafe degli anziani fragili” ci sono quest’anno 1999 soggetti. Solo 140 di questi “anziani fragili” sono uomini, mentre le donne sono 1859. Significativo anche il divario di genere tra gli “anziani fragili” che hanno più di 95 anni: le donne ultranovantacinquenni registrate nell’”anagrafe” sono 559, mentre gli ultranovantacinquenni “fragili” di sesso maschile sono solo 22 in tutto il Distretto del Veneziano.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Zaia: «Vicenda di Jesolo inconcepibile, certe aggregazioni sono un danno sanitario»

  • Noale in lutto, è morto a 29 anni il consigliere comunale Damiano Caravello

  • Noto albergatore di Jesolo muore in un incidente stradale

  • Rapina una 15enne, la minaccia con delle forbici e la molesta sessualmente: denunciato

  • 17enne insegue i rapinatori e li fa arrestare

  • Ferito si rifugia negli uffici di una ditta e perde sangue ovunque. La polizia lo salva

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
VeneziaToday è in caricamento