menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Eccesso di velocità e sosta irregolare: giù le multe a San Donà di Piave nel 2017

Per il comandante della Municipale ha pesato l'attenzione degli automobilisti ad evitare l'inflessibilità dell'occhio elettronico. "Forse anche una maggiore educazione civica"

Nel 2017 automobilisti più accorti a San Donà di Piave. Lo dice la polizia municipale, che ha registrato, rispetto al 2016, un calo delle sanzioni erogate per eccesso di velocità e per sosta vietata. Dopo l’impennata registrata nel corso dei 12 mesi precedenti, infatti, il numero delle contravvenzioni accertate è rientrato nei ranghi. "Probabilmente ha pesato anche una maggiore educazione civica degli automobilisti - ha spiegato il comandante Marino Finotto - più attenti al rispetto dei limiti e della correttezza dei parcheggi proprio per evitare di incappare nelle multe comminate dall’occhio elettronico".

La diminuzione sensibile delle contravvenzioni è il dato più evidente dell’anno che si è appena concluso, comunicato come d’uso, in occasione della festa di San Sebastiano, patrono delle polizie locali. Non a caso celebrata insieme ai comandi di Musile e Noventa, uniti a San Donà in un unico distretto di polizia locale, oltre a quello di Torre di Mosto. "Speriamo questo sia di buon auspicio verso futuri allargamenti del distretto", ha aggiunto il comandante.

Incidenti in calo

Nel territorio sandonatese sono state in totale 4.860 le sanzioni comminate nel 2017, in calo rispetto all’anno precedente. La diminuzione più rilevante riguarda gli accertamenti per sosta irregolare, in totale 2.722, e per eccesso di velocità, circa mille. Un approccio che sembra confortato dal numero quasi irrilevante di ricorsi rispetto alle contravvenzioni. Sono stati 54 presentati al giudice di pace e 19 alla Prefettura. In totale non più di uno ogni 66 sanzioni comminate. Molto più evidente l’impegno per la trasparenza del comando di via Ungheria Libera: sono state quasi 1.300 le comunicazioni evase, in maggioranza risposte a richieste di cittadini. Si conferma il dato positivo più importante, quello relativo agli incidenti stradali, stabili a 174 unità, quando fino a solo pochi anni fa erano superiori di quasi il 20 per cento, aggirandosi poco sotto le 200 unità.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento