rotate-mobile
Sabato, 2 Luglio 2022

Calzaturificio Donna Carolina: "produzione spostata in Serbia, 28 dipendenti al palo"

“La parte produttiva viene eliminata, per portare tutto all’estero. Dove la manodopera costa meno”. Il calzaturificio Donna Carolina di Fiesso d’Artico ha comunicato a 28 dei propri 56 dipendenti, la metà esatta, che in azienda non c’è più posto per loro. “Licenziati di punto in bianco, perché la produzione è stata portata in Serbia. È un problema di cultura che bisogna contrastare, faremo tutto il possibile per frenare le scelte scellerate delle aziende italiane", sottolineano dalla Filctem Cgil.

Video popolari

Calzaturificio Donna Carolina: "produzione spostata in Serbia, 28 dipendenti al palo"

VeneziaToday è in caricamento