In viaggio 4 giorni senza riposare, camionista fermato: "Era stremato"

Sanzione di quasi 1.700 euro e ritiro della patente per un 46enne bloccato venerdì dalla polizia locale di San Donà di Piave. "Rischiosissimo girare così"

La calamita utilizzata per manomettere il cronotachigrafo

Agli agenti della polizia locale di San Donà è subito apparso stremato dalla fatica. Un rapido controllo al tir che conduceva ha svelato il motivo: il cronotachigrafo digitale era stato manomesso con una calamita, per indicare pause di riposo che non erano mai avvenute. E il camion era in giro da quattro giorni senza aver mai fatto una sosta tale da consentire all’autista, 46enne, di dormire.

L'uomo è stato fermato venerdì mattina alle 9.40, in via Martiri delle Foibe, sulla variante della strada statale 14. Gli agenti che hanno rilevato l'infrazione raccontano: "Il mezzo aveva appena scaricato nella zona industriale di Ceggia e stava andando a caricare a Treviso. L’autista era visibilmente stanchissimo ed ha immediatamente ammesso, quasi tra le lacrime, di non aver rispettato i turni di riposo".

Gli è stata comminata una sanzione di 1.696 euro, già pagata brevi manu, oltre al ritiro della patente. La licenza di guida è stata inviata alla Prefettura che deciderà una sospensione tra i 15 e i 30 giorni. "Il camionista aveva già pronti i soldi in contanti, indice che si aspettano sanzioni del genere – aggiungono dal comando di polizia locale – La soddisfazione è aver tolto dalla strada, in periodo di esodo, il rischio altissimo che può provocare una persona così stanca alla guida. Inoltre interventi del genere contrastano probabili forme di sfruttamento cui sono oggetto conducenti costretti a orari disumani".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuova ordinanza in Veneto: novità per le attività commerciali e limitazioni in vigore

  • Domani nuova ordinanza in Veneto, Zaia: «Misure per garantire la salute pubblica»

  • Perché conviene stendere il bucato all'aperto anche in inverno

  • Coronavirus, il prossimo mese il Veneto potrebbe essere area a rischio elevato

  • Venezia fa il pieno di stelle Michelin, 8 i ristoranti premiati

  • Coronavirus, bollettino di oggi: i numeri in Veneto e provincia di Venezia

Torna su
VeneziaToday è in caricamento