Linda Pani nel Volo dell'Angelo del Carnevale 2020 VIDEO

Domenica a mezzogiorno è scesa dalla loggia del campanile di San Marco sulle note di Meraviglioso e Volare. Più di 25 mila ad attenderla. Lei: «È stata energia pura»

Linda Pani, Angelo del Carnevale 2020

Linda Pani, Maria dell’anno 2019, domenica a mezzogiorno è scesa dalla loggia del campanile di San Marco: è il Volo dell’Angelo 2020. Caldissima accoglienza a San Marco nel palco allestito al centro della piazza, Linda ha interpretato quello che viene da sempre considerato l’evento più atteso del Carnevale di Venezia. «È stato fantastico, un sogno che si realizza, non dovevo piangere ma non sono riuscita a trattenere le lacrime e commuovermi, è stato brevissimo ma intenso, è proprio “volato”. Mi ero sempre ripromessa, fin da piccola, di non salire mai sul campanile di San Marco senza poterci scendere come l’Angelo, e così ho fatto: oggi è stata la prima volta che salivo lassù. È stata energia pura, a parole non si può descrivere, il pubblico che ti guarda, ti saluta, il sole, la piazza, sono felicissima, un’esperienza meravigliosa. Un bel messaggio dopo l’acqua granda di novembre che dimostra come la città si sia ripresa subito, Venezia è salva, è dei veneziani e non veneziani che la amano». Per il Comune di Venezia, la presidente del Consigliocomunale, Ermelinda Damiano, il consigliere delegato alla Tutela delle Tradizioni, Giovanni Giusto.

A precedere il Volo dell’Angelo, come ogni anno, la sfilata dei cortei storici assieme alle associazioni del Carnevale a cura del Cers, Consorzio Europeo Rievocazioni Storiche, coordinati da Massimo Andreoli, con la partecipazione dell’Associazione Internazionale per il Carnevale di Venezia, Associazione Amici del Carnevale di Venezia e il Gruppo Storico “Le Maschere di Mario del ‘700 veneziano”. A sfilare in abiti storici, sul palco, oltre 200 persone provenienti dall'Italia e dall'estero e a intrattenere il pubblico in piazza oltre ai divertenti sketch della compagnia teatrale Pantakin i cantanti Chiara Luppi e Vittorio Matteucci.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Schermata 2020-02-16 alle 12.04.43-2

Ad accogliere la ventenne di Mogliano Veneto lo stesso Checchetto, le dodici Marie del Carnevale 2020, numerose autorità cittadine e, in rappresentanza dell'Amministrazione comunale, la presidente del Consiglio comunale e il consigliere delegato alla Tutela delle tradizioni.   

L’evento è stato preceduto dal Corteo del Doge, a cura del Cers, Consorzio europeo rievocazioni storiche, con oltre 250 figuranti in abiti storici provenienti dall'Italia e dall'estero, con la partecipazione dell’Associazione internazionale per il Carnevale di Venezia, dell'associazione Amici del Carnevale di Venezia, del Gruppo storico “Le Maschere di Mario del ‘700 veneziano" e dell'associazione Dame e Cavalieri. «Chi è presente oggi è testimone - ha commentato il consigliere delegato -, siamo vivi, non ci siamo mai fermati. Questa è la Venezia di sempre, la si smetta con i toni drammatici. Viva il Carnevale». Unanime da parte dei presenti l'appello al rispetto e alla tutela di Venezia, oltre che il ringraziamento agli operatori delle Forze dell'ordine, della Polizia locale e ai volontari di Protezione civile per la gestione dei flussi e della macchina della sicurezza, garantendo a tutti una giornata di divertimento.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Sul campo sono stati impegnati 120 uomini e donne della polizia locale, cui si sono aggiunti operatori di tutte le forze dell'ordine, uomini del comando provinciale dei vigili del fuoco, 120 steward di Vela spa e operatori dedicati, 30 addetti a crew e safety management, 70 volontari di protezione civile, unità del personale sanitario del Suem e della Croce Verde. A parte qualche normale rallentamento nelle calli più strette e in corrispondenza dei varchi, durante il deflusso non sono state segnalate particolari criticità e la manifestazione si è svolta in maniera regolare. Ingente anche l'impegno di Veritas: operativi 52 addetti dalle 2 di stanotte cui se ne sono aggiunti altri 50 dalle 6 di mattina. Nel pomeriggio ne entreranno in servizio 48 fino alle 23. Sul fronte trasporto pubblico Actv ha predisposto già dalla scorsa settimana un piano di corse aggiuntive per gestire i flussi superiori di visitatori nel periodo di Carnevale. La giornata è proseguita alle 14.30 con lo spettacolo "Ed è ancora gioco, amore e follia", cui seguirà il Korea Walking Festival e lo show "Amor che nullo amato amar perdona", a cura di Alexandra Mas e Marco Tassini, in collaborazione con La Bottega dei Mascareri. A seguire il concorso "La maschera più bella... Follemente innamorati di giocare" .

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • In arrivo forti rovesci e grandinate

  • Un etto di cocaina e 15 mila euro in contanti: 4 arresti

  • Dagli scavi in A4 è emersa un’imponente struttura di epoca romana

  • Pericoloso inseguimento in laguna, giovane sperona la volante: 25enne arrestato

  • Trova il padre senza vita in casa

  • Scomparso da tre giorni, trovato nel canale senza vita

Torna su
VeneziaToday è in caricamento