menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Jesolo, ospitava turisti "in nero": denunciato il titolare di un camping

Il commissariato locale ha accertato il comportamento illecito del proprietario di una struttura in via Don Giovanni Bosco. C'erano 8 ospiti non registrati

Controlli a tappeto nelle strutture ricettive. Era stato annunciato alcune settimane fa dal questore di Venezia, in seguito agli attentati di Parigi, e da quel momento gli alberghi della provincia sono stati passati al setaccio: in particolare per contrastare il crescente allarme terrorismo, ma anche per verificare la corretta applicazione delle leggi sull’alloggio degli ospiti e la gestione amministrativa degli esercizi.

Nei giorni scorsi, in particolare, si sono mossi gli uomini del commissariato di Jesolo, scoprendo che in un camping di via Don Giovanni Bosco le persone alloggiate non erano state registrate: il 58enne titolare della struttura aveva infatti utilizzato espedienti e scuse per giustificare l’assenza di comunicazione sull’arrivo di almeno 8 ospiti. Trasmissione che avrebbe dovuto essere stata eseguita sul sistema telematico collegato al ministero dell’Interno, come ormai da anni è d'obbligo per le leggi di pubblica sicurezza.

I poliziotti hanno verificato l'attività illecita, anche interrogando gli ospiti presenti in quel momento nel camping. Il proprietario della struttura è stato denunciato per la violazione degli articoli di inosservanza degli ordini di pubblica sicurezza e di registro e comunicazione alla polizia degli alloggiati.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Sciopero generale, Sgb incrocia le braccia per 24 ore nei trasporti

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento