menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Cane di grossa taglia sbranò pincher: padrone individuato, dovrà ripagare le spese mediche

L'episodio risale allo scorso 8 ottobre, quando un Amstaff se la prese con il cagnolino durante l'Alì Family Run a San Donà. Fortunatamente, il pincher pare essersi ripreso

L'episodio risale a qualche settimana fa, quando durante la Family Run dello scorso 8 ottobre, in via XIII Martiri a San Donà, un cane di grossa taglia sbranò un pincher, cane di piccola taglia, quasi uccidendolo. Ora il proprietario del cane aggressore è stato individuato dalla polizia locale e dovrà ripagare i danni alla proprietaria del cagnolino.

La notizia positiva è che il pincher, dopo l’intervento del veterinario, pare stia abbastanza bene. Nel frattempo la polizia locale ha individuato il cane aggressore. Si tratta di un american staffordshire terrier, meglio noto come Amstaff, di grossa taglia. Non si tratta quindi di un pitbull, come sembrava inizialmente, anche se le due razze possono essere confuse.

"Più che altro è stato individuato il suo proprietario, vero responsabile dell’accaduto, anche a fronte del carattere in fondo docile degli Amstaff - spiega il vicesindaco con delega alla sicurezza Luigi Trevisiol - Si tratta di un giovane residente in centro, a non troppa distanza dalla proprietaria del cagnolino aggredito, con la quale è stato posto in contatto per l’eventuale risarcimento, a partire dalle spese mediche". Il reato di omessa custodia e mal governo di animali è stato depenalizzato. In fase di valutazione l’ipotesi di una multa.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

L'agriturismo di Jesolo in cui sono allevati 200 struzzi

Attualità

L'assist del comandante: «Sì alle uscite nel rispetto delle regole»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Perché San Valentino è la festa degli innamorati?

Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento