menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Nuova strage di animali, almeno sei i cani avvelenati a Spinea

La denuncia arriva dai residenti e dall'associazione "Mamma Rosa": sei animali di diverse razze e di diverse taglie avrebbero ingerito stricnina

Ora il fenomeno sta davvero dilagando. Dopo i gatti avvelenati e ustionati a Caorle, ora è la volta dei cani a Spinea. Secondo vari cittadini e secondo la nota associazione “Mamma Rosa”, solamente nell’ultima settimana sono morti sei animali, tutti probabilmente dopo aver bevuto un veleno letale. Come riporta La Nuova Venezia, la sostanza si chiama stricnina e potrebbe esser stata disseminata nell’area verde tra via Baseggio e via De Curtis, a pochi passi dal supermercato Pam. Una zona sempre molto frequentata dai cani e dai loro padroni.

Martedì sono morti due meticci di una donna del posto, lunedì la stessa sorte era toccata a due esemplari di Amstaff, sempre dopo essere passati per quella grande area verde. Un altro caso analogo si era verificato la scorsa settimana, e non sarebbe l'unico. La preoccupante situazione è stata già segnalata alle forze dell’ordine e al sindaco Silvano Checchin.

L’associazione “Mamma Rosa” ha reso noto il problema lanciando l’allarme sulla propria pagina Facebook, provocando naturalmente l’indignazione di molti amanti degli animali. Tutti raccomandano di evitare quella zona incriminata fino a quando non sarà totalmente bonificata.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La Casa dei Tre Oci va al gruppo Berggruen Institute

Attualità

Caldo anomalo, temperature record per febbraio

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Perché San Valentino è la festa degli innamorati?

Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento