"Canta la serenissima", Vivaldi interpretato dalle punte di diamante della musica classica internazionale all'Arsenale di Venezia

Sabato 11 novembre ore 18 presso la Sala Squadratori dell'Arsenale di Venezia, eccezionalmente aperta al pubblico nell’ambito del 4° Festival Internazionale di Musica “San Martino a Natale”

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di VeneziaToday

Riceviamo e pubblichiamo:

"L'Arsenale di Venezia, nell’ambito del 4° Festival Internazionale di Musica “San Martino a Natale”, in collaborazione con la Marina Militare, apre le porte al pubblico, sabato 11 novembre alle 18, per un grande evento dedicato al compositore di musica barocca e virtuoso violinista veneziano più importante, influente e originale della sua epoca, la cui opera compositiva vastissima ha influito su compositori e musicisti di tutti i tempi e di tutto il mondo: ANTONIO VIVALDI. I protagonisti - tra i migliori rappresentanti della musica classica di oggi - che interpreteranno il grande maestro, il mito, il suo universo, il suo genio irraggiungibile, saranno: 
 Silvia Frigato, soprano Anton Martynov, violino Kremena Nikolova, violino Sonatori de la gioiosa marca programma: Antonio Vivaldi (1678-1741) in furore justissimae irae, rv 626 mottetto in do minore per soprano, archi e basso continuo  musica: Antonio Vivaldi  testo: autore ignoto • in furore giustissimae irae - allegro  • aria per soprano, archi e basso continuo • miserationum pater piissime • recitativo per soprano e basso continuo • tunc meus fletus evadet laetus - largo • aria per soprano, archi e basso continuo • alleluia - allegro  • aria per soprano, archi e basso continuo concerto per 2 violini archi e basso continuo in la minore, rv 523 i. Allegro molto ii. Largo iii. Allegro concerto per 4 violini archi e basso continuo in si minore , rv 580 i. Allegro ii. Largo -larghetto iii. Allegro

L’evento è gratuito con prenotazione obbligatoria. Per prenotare il posto, scrivere a anticonuovobarocco@gmail.Com o telefonare al numero 3294664931. Oppure iscriversi attraverso il sito web www.Anticonuovo.Com.

Torna su
VeneziaToday è in caricamento