rotate-mobile
Cronaca Caorle / Duna verde

Caorle, raffica di multe: cittadini e commercianti imbufaliti

Ha sollevato proteste dei proprietari di case ed esercenti della frazione di Duna Verde di Caorle, località balneare del veneziano, il blitz dei vigili urbani che, nel primo pomeriggio di oggi, hanno fatto multe a raffica alle auto non in regola nei parcheggi della piccola località turistica

Ha sollevato proteste dei proprietari di case e commercianti della frazione di Duna Verde di Caorle, località balneare del veneziano, il blitz dei vigili urbani che, nel primo pomeriggio di oggi, hanno fatto multe a raffica alle auto non in regola nei parcheggi della piccola località turistica. Le auto erano "fuori posto" ma "senza creare intralcio o disagio alcuno" hanno fatto notare in molti chiedendo ai vigili meno rigidità soprattutto nei confronti dei "pendolari" della spiaggia che, forse, in questo periodo di crisi, per loro era l'unica evasione e possibilità di una vacanza, nella prima vera giornata di sole.

Con i commercianti in forte difficoltà dovuto soprattutto al maltempo, specie nei fini settimana ("in una giornata del ponte del primo maggio ho incassato 27 euro in un giorno, e dopo non è andata tanto meglio" ha detto un esercente alimentare), le case si sono riaperte solo da ieri, e la spiaggia ha iniziato ad animarsi. Implacabili i vigili hanno fatto diligentemente il loro lavoro cliccando 41 euro sulla loro macchinetta elettronica, facendo spallucce alle parole "colorite", al limite dell'offesa, profferite da alcuni in difesa degli ignari bagnanti che troveranno la multa sulla loro auto al rientro dalla spiaggia.
(ANSA)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Caorle, raffica di multe: cittadini e commercianti imbufaliti

VeneziaToday è in caricamento