menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Traffico nel caos in Canal Grande: "Venti giorni per una soluzione"

Giovedì riunione a Ca' Farsetti tra le parti in causa. Si parte dai 26 punti della Giunta Orsoni. Poi si incontreranno le associazioni di categoria

Venti giorni per tentare se non di risolvere di mettere più ordine al traffico acqueo della laguna di Venezia. Specie in Canal Grande, teatro non solo di tragedie, come la morte del professore tedesco Joachim Vogel, ma anche di una serie di piccoli o grandi incidenti che ha indotto i dirigenti di Ca' Farsetti a cercare una soluzione.

Per questo motivo giovedì mattina si sono seduti attorno a un tavolo tutti i rappresentanti delle parti che hanno voce in capitolo in fatto di traffico acqueo: in primis il sub-commissario Natalino Manno, che ha la delega alla Mobilità e i Trasporti, al suo fianco gli uomini della polizia municipale, di Actv, della Capitaneria di porto, della Provincia, dell'autorità portuale e di tutti gli altri soggetti interessati. Un confronto franco e se possibile già "operativo", senza discostarsi troppo per ora da quei 26 punti presentati dall'ex assessore alla Mobilità Ugo Bergamo che costituiscono il cannovaccio da cui iniziare la discussione.

E' stato deciso di formare una specie di gruppo di lavoro ad hoc (già la prima riunione è stata fissata nel breve periodo) con cui discutere e analizzare dove sia possibile migliorare il piano messo a punto dalla Giunta Orsoni. Dopodiché, tra tre settimane, i risultati verranno presentati a un tavolo allargato cui parteciperanno anche i rappresentanti delle associazioni di categoria. Per una condivisione il più allargata possibile dei contenuti dell'ennesima riorganizzazione (sulla carta) del traffico in Canal Grande.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Lo show "4 Hotel" dello chef Bruno Barbieri parte da Venezia

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento