menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Insulti e spintoni, poi estrae una pistola contro un membro della gang: arrestato 30enne

Un sabato notte piuttosto movimentato: il gruppo di romeni inizia una rissa, - in Via Venezia, a Capriccio di Stra - e sveglia i condomini lì vicini. Immediata la chiamata ai carabinieri

Un rumore troppo forte perché potesse essere solo un sogno, o qualche festaiolo tardivo. I condomini dei palazzi che si affacciano su via Venezia a Capriccio di Stra sono stati svegliati da urla e intimazioni, così riportano i quotidiani locali.

La scena a cui hanno assistito i cittadini dalle loro finestre sarebbe sembrata inizialmente una rissa come le altre, ma – dopo insulti e spintoni – uno dei facinorosi avrebbe estratto una pistola. Immediata dunque la telefonata ai carabinieri, che accorsi sul posto hanno proceduto con l’identificazione dei presenti.

Il fuggi fuggi seguito alla vista della sirena in arrivo non ha impedito alle forze dell’ordine di bloccare J.E, 30enne rumeno, che – ancora ubriaco – nascondeva l’arma in tasca, per altro con colpo in canna. Pare che J.E stesse minacciando un membro del gruppo (tutti gli identificati provenivano dall’Est Europa): ora è dietro le inferriate del carcere di Santa Maria Maggiore per possesso illegale di arma.  

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento