menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Pistole senza tappo rosso, manganelli, coltelli e trancini: pioggia di denunce

Negli ultimi giorni numerose le persone segnalate alla magistratura perché in possesso di possibili armi. Sono 3 i casi a Mestre. A Santa Maria di Sala c'era quasi un "collezionista"

C'è chi li possiede per collezione e chi, invece, se li porta in giro con cattive intenzioni. Non sono mancate nel territorio veneziano le denunce per porto abusivo di armi in questi giorni. I carabinieri hanno messo nel loro mirino numerose persone, tra cui un cittadino di Santa Maria di Sala, M.D., 25enne originario dell'Ex Jugoslavia, che in casa custodiva una pistola giocattolo priva di tappo rosso, un coltello a serramanico e 3 pugnali di varie grandezze. Tutti molto affilati. 

Per lui è scattata inevitabile una denuncia penale (oltre che una segnalazione alla prefettura perché assuntore di stupefacenti, visto che in casa sono stati trovati alcuni grammi di cocaina, della sostanza da taglio, bilancini) al pari di un 21enne di Mirano che si aggirava per le strade del paese con un coltello a serramanico vietato. 

A Mestre, invece, è stato un 67enne con precedenti specifici a finire nei guai. E' stato sorpreso dai carabinieri mentre si aggirava con fare furtivo nella notte nel parcheggio scambiatore di Marghera con una pistola revolver a gas priva di tappo rosso. Con tanto di proiettili "cavi", in grado di incutere un certo timore ma quasi innocui. L'uomo aveva anche un manganello di quasi mezzo metro, che è stato sequestrato come la pistola. 

Un 33enne di Cannaregio, invece, è stato controllato mentre si aggirava nel parcheggio scambiatore di via Miranese con un coltello a serramanico illegale, mentre un suo coetaneo veneziano, ma residente a Spinea, F.E., si muoveva nelle vicinanze della stazione ferroviaria con un grosso arnese per tranciare il metallo. Uno strumento potenzialmente in grado di vincere la resistenza di ogni catena o lucchetto, ma anche in grado di essere utilizzato come arma impropria. L'uomo l'aveva all'interno dello zaino. Per tutti e 3 è scattata una denuncia per porto abusivo d'armi. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Veneto ancora in zona arancione, Confcommercio: «Siamo sconcertati»

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Furgone e cabina dell'Enel in fiamme a Marcon

  • Cronaca

    Addio arancione? Il Veneto vede la zona gialla dal 31 gennaio

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento