menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
fonte: compagnia carabinieri di Venezia

fonte: compagnia carabinieri di Venezia

Controlli a tappeto tra laguna e Tronchetto: sequestrata un'imbarcazione da 600mila euro

I carabinieri hanno avviato un'operazione che ha coinvolto ben 40 unità, l'obiettivo resta quello della sicurezza legata al grande afflusso di turisti, incrementato nella stagione estiva

Durante la giornata di venerdì si è svolta un’articolata operazione da parte dei carabinieri della Compagnia di Venezia. Le forze dell’ordine sono entrate in azione dalle prime ore della mattinata e hanno proseguito lungo tutto l’arco della giornata, nell’ambito di un piano di controlli mirati del centro storico del capoluogo lagunare, con particolare attenzione all’area del Tronchetto, luogo strategico per l’afflusso turistico verso la città. In questa zona infatti si trova il più grande parcheggio multipiano di Venezia, oltre al terminal per gli autobus turistici, cosa che fa del Tronchetto una zona particolarmente sensibile.

I carabinieri della compagnia cittadina, hanno impiegato 40 unità tra personale in uniforme ed in borghese (appartenenti al nucleo operativo e alle stazioni carabinieri Scali, San Marco, Giudecca, Cannaregio e con l'ausilio di numerosi mezzi nautici del nucleo natanti, di un mezzo aereo del nucleo elicotteri e degli uomini della compagnia di intervento operativo di Mestre).

Si sono concentrati sull’area dell’Isola nuova del Tronchetto, con l’obbiettivo di rinforzare i controlli antiterrorismo e contemporaneamente monitorare le eventuali condotte illecite di coloro che fanno da mediatori dei flussi turistici in ingresso verso la città, i cosiddetti “intromettitori”: si tratta di figure riconosciute dal regolamento comunale di Venezia, con relativa autorizzazione, che dovrebbero tuttavia occuparsi esclusivamente di favorire la commercializzazione di prodotti dell'artigianato veneziano e più precisamente vetro e merletto, offrendo indicazioni relative ai luoghi autorizzati dove si possono acquistare i prodotti.

In questo caso la denuncia penale è scattata a carico di Z.R., 48enne veneziano, comandante di un’unità navale per trasporto passeggeri. Quest’ultimo, al timone di una imbarcazione “gran turismo”, stava trasportando 24 passeggeri in eccesso rispetto al consentito e con dotazioni di sicurezza insufficienti. La barca, del valore di circa 600.000 euro, è stata sequestrata. In totale durante il servizio sono state controllare circa 650 persone e, di queste, sei soggetti sono stati trovati in possesso di alcuni grammi di Marijuana e pertanto segnalati alla Prefettura di Venezia per uso personale.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento