menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto: carabinieri della Compagnia di Venezia

Foto: carabinieri della Compagnia di Venezia

Sequestro di droga, una denuncia per rapina e un arresto: carabinieri in azione nel Veneziano

Un 23enne in manette, una 50enne denunciata e tre giovani segnalati per possesso di sostanze stupefacenti. Marijuana trovata nei bagni al liceo Giordano Bruno di Mestre

Dall'arresto di un 23enne ammesso alla misura alternativa al carcere con messa in prova ai servizi sociali, al ritiro delle armi possedute illegittimamente da un uomo nel Veneziano, fino al ritrovamento di marijuana all’interno di un bagno del liceo Giordano Bruno a Mestre. Sono alcuni dei risultati dei controlli del territorio effettuati in questi giorni dai carabinieri della compagnia di Venezia Mestre.

Marghera

I militari della stazione di Spinea hanno individuato e tratto in arresto un pregiudicato 23enne, in ottemperanza a un provvedimento restrittivo emesso a suo carico dal magistrato di sorveglianza di Milano. Il giovane, condannato alla reclusione per otto anni e 3 mesi per vari gravi reati tra cui estorsione, violenza sessuale aggravata e sequestro di persona, oltre a lesioni personali gravi commesse quando era ancora minore nel 2012, risultava ammesso alla misura alternativa alla detenzione con messa in prova ai servizi sociali. I carabinieri però, nell’ambito di svariati controlli, hanno documentato violazioni del 23enne alle prescrizioni del magistrato che aveva in carico il detenuto, non mancando di relazionare puntualmente il tutto alla stessa autorità giudiziaria che ha disposto il trasferimento in carcere dell’uomo. 

Mestre

Gli altri controlli effettuati dai carabinieri, in particolare nelle piazze di Mestre e Marghera, hanno consentito di segnalare quali assuntori di sostanza stupefacente alla prefettura di Venezia tre persone trovate in posesesso, a seguito di perquisizione personale, di modiche quantità di cocaina, marijuana e hashish. 

Armi

A seguito di un intervento per lite tra conviventi, i carabinieri hanno ritirato cautelativamente le armi legittimamente detenute dall’uomo, segnalando alla prefettura per uso di sostanza stupefacente la donna, poiché, a seguito di perquisizione domiciliare, hanno trovato 18 grammi di marijuana nascosta.

Scuola

Non è mancato il ritrovamento di marijuana nel bagno di un istituto scolastico, il liceo scientifico Giordano Bruno di Mestre, dove i carabinieri hanno effettuato un apposito servizio con il supporto delle unità cinofile di Padova.

Denuncia per rapina

Una cittadina nigeriana del 68, per finire, è stata denunciata dai carabinieri di Mira per rapina. Scoperta aggirarsi con fare sospetto all’interno di un supermercato, aveva riposizionato la merce sugli scaffali dove l’aveva prelevata e quando è stata fermata da addetto alla sicurezza lo ha spinto, scappando. Bloccata dai militari è stata identificata, mentre la merce è stata restituita ai legittimi proprietari.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La Casa dei Tre Oci va al gruppo Berggruen Institute

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Perché San Valentino è la festa degli innamorati?

Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento