Cronaca

I carabinieri pagano la cioccolata rubata dal nonno per la sorpresa ai nipoti

La vicenda - spiegano i militari - è di una umanità che non può essere riassunta in nessun verbale

Grande cuore di nonno, ma altrettanto quello dei carabinieri di Mirano, che questa volta non se la sono sentita di mettere mano al verbale per la denuncia penale per furto, bensì al loro portafogli per pagare la merce appena rubata dall’anziano dagli scaffali del discount.

E’ piena mattina, tra poco l’uomo deve andare a riprendere a scuola i nipoti e pensa di far loro una dolce sorpresa, facendosi trovare con le tasche piene di barrette dell’adorata cioccolata. Peccato che la sorpresa diviene amara per lui, quando viene pizzicato dalla sicurezza del supermercato dopo aver oltrepassato le casse senza aver pagato i dolci.

I carabinieri arrivano al Prix di via Pertini in pochi minuti. Acquisite le testimonianze e chiariti i contorni della vicenda, appare evidente che aldilà della costernazione dell’uomo - che ambiva solo al sorriso dei nipotini - e della volontà dei responsabili del supermercato di non presentare la denuncia per furto dall’altra, la vicenda è di una umanità che non può essere riassunta in nessun verbale. Ai militari viene spontaneo pagare la cioccolata per i nipoti, invitando comunque l'uomo a non ripetere il gesto.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I carabinieri pagano la cioccolata rubata dal nonno per la sorpresa ai nipoti

VeneziaToday è in caricamento