menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Abitazioni sovraffollate e adibite a magazzino per merce abusiva: blitz a Eraclea

Operazione di carabinieri e polizia locale su segnalazione dei cittadini. Dentro 14 persone, sanzionati anche i proprietari. A Noventa e San Donà espulsione per due clandestini

Gli appartamenti stipati di persone e di merce da vendere sulle spiagge, tutto irregolare. Li hanno scoperti nei giorni scorsi i carabinieri di Eraclea, in collaborazione con la polizia locale. I controlli in due abitazioni sono scattate su segnalazione di alcuni residenti che sospettavano fossero luoghi di deposito di merce contraffatta. All'interno gli uomini in divisa hanno trovato ambienti sovraffollati, con 14 cittadini stranieri al momento del blitz (tutti regolari sul territorio nazionale). Sono state contestate due sanzioni amministrativa, di 200 euro l'una, per il commercio abusivo. Altre tre multe, di 320 euro l'una, sono state comminate ai padroni di casa per omessa comunicazione di ospitalità di cittadino straniero. I militari hanno quindi sequestrato la merce: 200 cover per cellulari, 50 aquiloni, 50 paia d’occhiali da sole ed altro materiale, per un valore complessivo di circa 2.500 euro.

Non è la sola operazione messa a segno dai carabinieri nel weekend scorso. Tra sabato e domenica è stato messo in atto un servizio straordinario di controllo a largo raggio che ha interessato tutti i comuni di competenza della compagnia di San Donà, concentrato prevalentemente sulla fascia del litorale da Eraclea a Cavallino-Treporti. Numerosi gli accertamenti su persone e veicoli, oltre ad una serie di esercizi pubblici e specifici soggetti sottoposti a una particolare vigilanza.

A Jesolo è stato denunciato S.H., cinese di 35 anni gestore di una sala slot in via Verdi. È stato accertato che l'attività era materialmente gestita da un'altra persona non autorizzata. Sempre a Jesolo sono stati segnalati alla prefettura 5 ragazzi poco più che maggiorenni trovati in possesso di dosi di marijuana ed hashish. A San Donà e Noventa denunce per un nigeriano 30enne e un cinese 29enne, entrambi irregolari sul territorio italiano: per loro sono state avviate le procedure d’espulsione. 

Di nuovo a Noventa, nel centro commerciale Mc Arthur Glenn outlet designer, una denuncia per furto aggravato è toccata ad I.E., 34enne nato in Kazakistan e domiciliato a Bologna: si era impossessato di vari indumenti (valore 480 euro) senza pagarli, utilizzando una borsa con le fodere interne munite di isolante per schermare la refurtiva dalle barriere antitaccheggio.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Estate 2021, Ryanair annuncia 65 nuove rotte dal Veneto

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento