Già in comunità continua a violare la legge: in carcere 18enne di Marghera

Era in custodia cautelare per i gravi reati di estorsione e maltrattamenti contro familiari. Per lui mercoledì sera sono scattate le manette

Foto: carabinieri, archivio

Già in custodia cautelare 18enne di Marghera finisce in carcere a causa della condotta. Si trovava in comunità da minorenne, in custodia cautelare per i gravi reati di estorsione e maltrattamenti contro familiari, ma per lui sono scattate le manette mercoledì sera. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il carcere

Il giovanissimo, condannato infatti alla pena di un anno e sei mesi di reclusione per i gravi reati detti, è stato portato in carcere dai carabinieri della stazione di Marghera su disposizione della Corte di Appello di Venezia a seguito delle ripetute violazioni alle prescrizioni cui era sottoposto, e dell’evidente mancanza di consapevolezza dei gesti compiuti e delle conseguenze degli stessi, l’uso di stupefacenti tra gli altri, che ne testimoniano la mancanza di volontà nel seguire il percorso di recupero. Al termine delle formalità, per il giovane si sono aperte le porte del carcere di Venezia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Un pene in cemento compare a San Marco

  • «Assembramenti fuori dai locali, gente senza mascherina: così torniamo indietro»

  • In arrivo forti rovesci e grandinate

  • Un etto di cocaina e 15 mila euro in contanti: 4 arresti

  • Maneggio in fiamme: feriti padre e figlia, morti quattro cavalli

  • Pericoloso inseguimento in laguna, giovane sperona la volante: 25enne arrestato

Torna su
VeneziaToday è in caricamento