menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Carico eccezionale e "fuori norma": si fanno tutta l'A14 senza alcuna autorizzazione

Diversi carichi risultati irregolari. Si è scoperto che con il "gioco delle targhe" risultavano meno viaggi di quelli effettivi

Erano riusciti a farsi un bel pezzo di autostrada senza incappare in alcun controllo. Purtroppo per loro, però, il trucco è stato scoperto. Martedì scorso tre trasporti eccezionali di una una ditta di Anzano di Puglia, Foggia, avrebbero eluso i controlli in entrata a Pescara, entrando in A14 e dirigendosi verso nord. Il personale di Cav, la società di gestione autostradale, si è però accorto che le autorizzazioni al transito presentate ed emesse da altre concessionarie autostradali non erano altro che fotocopie del documento originale in cui, correttamente, si indicavano anche targhe sostitutive. Giocando proprio sulle altre targhe, la ditta secondo Cav utilizzava un solo atto autorizzativo per più transiti, con lo scopo di eludere gli oneri dovuti e i conseguenti controlli di sicurezza.

Informata dell'accaduto, la polizia stradale di Venezia si è portata sul posto e ha ritirato i documenti a disposizione dei conducenti dei carichi eccezionali, sanzionando la ditta di trasporto. Grazie all’intervento del Compartimento veneto della polizia stradale e di tutte le concessionarie interessate al transito, allertate da Cav, i mezzi sono stati intercettati nelle aree di servizio di Arino di Dolo, oltre che a San Pelagio sulla A13 ed Esino Nord sulla A14. Anche per loro ritiro delle autorizzazioni oltre che delle salate multe.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La Casa dei Tre Oci va al gruppo Berggruen Institute

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Perché San Valentino è la festa degli innamorati?

Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento