Cronaca San Marco / Piazza San Marco

Il Carnevale saluta e se ne va: ieri un Martedì Grasso per 75mila a Venezia

Ultimi botti per un'edizione che ha dovuto lottare con vento, neve e pioggia. Alla fine l'ultimo giorno centro storico preso d'assalto, anche se non sono mancate le polemiche

Marta Finotto, Angelo 2012 (©TM News Infophoto)

E' iniziato sotto la bora, si è concluso sotto un sole primaverile. Il Carnevale di Venezia quest'anno le ha passate tutte, dallo "svolo" della statua del Toro a Punta della Dogana allo "svolo del Leon" di ieri pomeriggio, quando un gonfalone della Serenissima ha percorso il tragitto contrario rispetto all'Angelo e all'Aquila di questa edizione arrivando fino in cima al Campanile.

 

Ieri sono state circa 75mila le persone che hanno raggiunto il centro storico per vivere gli eventi conclusivi della manifestazione. Dalla proclamazione della Maria 2012, Marta Finotto, al concerto dei Modà in piazza San Marco, fino all'atto conclusivo: la Regata del Silenzio, partita da Rialto e conclusa nel Bacino di San Marco con il rogo della statua del Toro, che tante peripezie ha dovuto superare. In testa al corteo una gondola con un quartetto di trombettieri, a seguire trentacinque gondole e quindi le imbarcazioni a remi di chi ha voluto partecipare. Di contorno migliaia di lumini sul Canal Grande.

 

Il meteo in extremis ha aiutato gli organizzatori, che hanno potuto godere finalmente di calli piene di cittadini e di turisti. Anche se ciò ha portato alle inevitabili polemiche sulla troppa confusione e a punti dove la sporcizia l'ha fatta da padrona. Per non parlare dei disservizi riguardanti i mezzi di trasporto, su cui è in corso un'indagine del Comune nei confronti dei convogli messi a disposizione da Trenitalia.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Carnevale saluta e se ne va: ieri un Martedì Grasso per 75mila a Venezia

VeneziaToday è in caricamento