rotate-mobile
Cronaca

Assalto ai treni per gli ultimi giorni di Carnevale, tanti restano a terra

Lunedì i convogli diretti in laguna viaggiavano stracarichi e a Treviso c'è stato chi non ha aperto le porte. Caos e rabbia ai binari per i pendolari

Cadenzamento o meno, quando arriva il Carnevale l'assalto alla laguna si fa senza quartiere e non sono in pochi a “restare sul campo”. Lunedì, come riportano i quotidiani locali, a “perdere” la battaglia dei trasporti sono stati due treni diretti a Venezia, il diretto da Treviso delle 11.25 e il convoglio successivo, delle 11.36. Vagoni pieni all'inverosimile, passeggeri stipati in ogni anfratto delle cabine, una volta che il primo mezzo di Trenitalia ha raggiunto la stazione della Marca dopo la partenza da Trieste non c'era più neppure un pertugio dove far salire i tanti viaggiatori in attesa al binario, e di conseguenza le porte del treno non si sono neppure aperte.

LE CORSE SPECIALI DEI VAPORETTI

I TRENI SPECIALI DEL CARNEVALE

PROBLEMI IN VIAGGIO – Facile immaginare la rabbia di chi aspettava in stazione con il biglietto in mano: a poco sono servite le rassicurazioni diffuse dagli altoparlanti e i consigli che suggerivano di aspettare il treno seguente, in arrivo in dieci minuti. In realtà i due convogli hanno finito per “ritardare insieme”, partendo da Treviso alla volta di Venezia solo dopo che il personale ferroviario ha fatto di tutto per “infilare” negli ultimi vagoni i vari pendolari o studenti più in ritardo. Alla fine i due treni sono arrivati alla stazione di Santa Lucia quasi assieme, saltando diverse stazioni e lasciando comunque tante persone a terra.

LE PREVISIONI PER MARTEDÌ GRASSO

TUTTI GLI EVENTI DI CARNEVALE

MARTEDÌ GRASSO IN LAGUNA: TUTTI GLI APPUNTAMENTI

PER CARNEVALE – Se già lunedì la situazione dei trasporti era così complicata è facile immaginare come per martedì grasso le cose si facciano ancora più difficili: nell'ultimo giorno di carnevale è ovviamente previsto un massiccio afflusso di turisti e, complice la chiusura delle scuole, anche molti studenti di tutto il Veneto si riverseranno in laguna per fare festa. il Comune e Vela hanno predisposto assieme a Treniitalia 16 treni straordinari nei fine settimana, con una spesa di circa 56mila euro, eppure per martedì grasso non sembrano esserci tutti questi rinforzi. Intanto anche il trasporto pubblico locale è costretto a spremere ogni risorsa a sua disposizione: se già lunedì Actv ha dovuto aumentare le corse, soprattutto serali e notturne, che da piazzale Roma riportavano a casa i visitatori di Mestre, Mirano, Dolo e Chioggia-Sottomarina, richiamando in servizio di un ventina di autisti, per la chiusura della festa lagunare ci vorranno anche più risorse: sarà una vera battaglia campale.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Assalto ai treni per gli ultimi giorni di Carnevale, tanti restano a terra

VeneziaToday è in caricamento