menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Venezia, ma quanto mi costi? Per l'Unione Consumatori è la città più cara d'Italia

La città lagunare precede Trento e Bolzano, con un'inflazione dello 0,6%. La palma di capoluogo meno caro spetta invece a Milano, seguita a ruota da Torino e Ancona

Venezia costa di più. L’Unione Nazionale Consumatori, sulla base dei dati dell’inflazione di giugno, resi noti il 13 luglio 2016 dall’Istat, ha stilato la classifica dei capoluoghi di regione più cari e di quelli meno cari, dove, grazie alla deflazione, si risparmia di più. In testa alla classifica delle città più care d’Italia proprio la città di San Marco, dove l’inflazione dello 0,6% si traduce in un rincaro delle spese, per una famiglia di 4 persone, pari a 269 euro in più l’anno. Seguono, sul podio dei rincari, Trento, dove l’inflazione dello 0,5% si traduce in un aumento del costo della vita pari a 232 euro annui e Bolzano, scalzata dal suo primato storico di città più cara d’Italia (inflazione +0,4%, + 223 euro).

Tra la città più cara, Venezia, e quella meno cara, Milano, si determina una differenza annua, in termini di spesa, pari a 759 euro (490+ 269). La palma del risparmio spetta a Milano, Torino ed Ancona. Il record a Milano, dove l’abbassamento dei prezzi dell’1% consente ad una famiglia di 4 persone di risparmiare 490 euro su base annua in termini di riduzione del costo della vita. Al secondo posto Torino, con una deflazione dello 0,9% ed una minor spesa di 400 euro. Al terzo posto Ancona, dove una tradizionale famiglia di 4 componenti risparmierà 328 euro (-0,8%).

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

L'agriturismo di Jesolo in cui sono allevati 200 struzzi

Attualità

L'assist del comandante: «Sì alle uscite nel rispetto delle regole»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento