menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"Vuoi il mio posto? Ti cedo il mio handicap". A Mestre il cartello che chiede più rispetto

Posizionato mercoledì il primo "esemplare" alla scuola Edera di Chirignago, ma ne spunteranno altri 13. Venturini: "Serve sensibilizzazione, il rispetto si apprende da piccoli"

"C'è spazio per tutti! Vuoi il mio parcheggio... Ti do anche il mio handicap". Questo lo slogan che a partire da mercoledì inizierà a farsi largo nei parcheggi cittadini. Il primo cartello di questo tipo, che dovrebbe indurre gli automobilisti a un comportamento più corretto nei confronti dei diversamente abili, è stato inaugurato il 9 maggio alla scuola Calamandrei di via dell'Edera, a Chirignago. Alla cerimonia è intervenuto l'assessore alla Coesione sociale, Simone Venturini: “Siete la prima scuola da cui parte il progetto – ha esordito l'esponente della giunta – e state dando una grande lezione a noi adulti con questo cartello stradale, ovvero un insegnamento che resterà nel tempo e di cui beneficeranno tutti coloro che passeranno di qua”. L'iniziativa è stata realizzata attraverso i disegni dei bambini delle elementari e i ragazzi delle medie vincitori di un concorso apposito.

Altri tredici cartelli in arrivo 

Nei prossimi giorni la campagna si allargherà attraverso altri tredici cartelli che saranno posizionati in altrettante aree parcheggio comunali, dal Taliercio a tutti gli stalli dei parcheggi per disabili presenti nei pressi delle scuole aderenti al progetto. Della partita anche il Porto e alcune grandi realtà commerciali del territorio.

Iniziativa di "Amici della Laguna e del Porto"

L’iniziativa è stata promossa dall’associazione “Amici della Laguna e del Porto”, a partire da un concorso avviato l’anno scorso che ha coinvolto l’Ufficio di progettazione educativa del Comune, in collaborazione con le associazioni “Il Piccolo Principe” e “Oltre il muro”, e si è concretizzato in alcuni progetti educativi attraverso i quali, i bambini delle scuole materne ed elementari, oltre che gli studenti delle medie, hanno trattato i temi della diversità e della disabilità.

"Passione e impegno"

“Complimenti agli 'Amici della Laguna e del Porto' per la passione e l'impegno con cui hanno pensato, voluto e realizzato questa campagna di educazione e sensibilizzazione che ha avuto uno straordinario successo di partecipazione nelle scuole - ha dichiarato in un messaggio ai presenti l'assessore alle Politiche educative, Paolo Romor - Un ringraziamento speciale va a tutta la squadra dell'Ufficio di Progettazione educativa per il prezioso supporto che ha saputo fornire”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Blue Monday: oggi è il giorno più triste dell'anno, ecco perché

Attualità

Chiude la sezione Covid 4 all'ospedale di Jesolo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento