rotate-mobile
Giovedì, 20 Gennaio 2022
Cronaca San Michele al Tagliamento

La casa finisce all'asta, 50enne tenta il suicidio nel suo furgone

La crisi economica l'aveva messo in ginocchio, poi l'annuncio lapidario di Equitalia. Lo hanno salvato gli amici, che ora vogliono aiutarlo per la casa

Da tempo gli affari non andavano bene, principalmente a causa del periodo di crisi economica che ha travolto tutto e tutti, ma dopo l'annuncio che la sua casa sarebbe finita all'asta per un artigiano di San Michele al Tagliamento non c'è stato altro da fare se non tentare un gesto estremo. L'uomo, esasperato, ha cercato di uccidersi chiudendosi all'interno del suo furgone parcheggiato sotto il sole. Per salvarlo sono intervenuti gli amici, gli stessi che ora stanno cercando di aiutarlo con l'asta della sua abitazione.

DRAMMA QUOTIDIANO – Il cinquantenne di San Michele, raccontano proprio i suoi amici più cari, aveva sempre lavorato bene e con profitto, ma le difficoltà economiche che hanno colpito l'Italia hanno finito per abbattersi anche su di lui, mettendolo in ginocchio e portando all'attenzione di Equitalia sulle rate non pagate del mutuo acceso per comprare la casa che l'uomo divide con l'anziana madre. Per salvare la situazione e mosso dalla disperazione l'uomo si era buttato nelle slot machines, finendo per perdere anche gli ultimi soldi che aveva. Inutili i tentativi degli amici di saldare le rate non ancora pagate: la procedura di pignoramento era già stata avviata. Giovedì la casa finisce all'asta, e lui mercoledì ha deciso di farla finita. Chiusosi all'interno del suo furgone sotto il sole cocente, è stato salvato dagli stessi amici che hanno sempre cercato di aiutarlo. Giovedì saranno proprio loro a partecipare all'asta e a cercare di aggiudicarsi la sua casa, per potergliela quindi restituire.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La casa finisce all'asta, 50enne tenta il suicidio nel suo furgone

VeneziaToday è in caricamento