menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Clandestino occupa la casa ma i residenti fan quadrato: sgombero

Un cittadino algerino mercoledì è stato espulso perché senza permesso di soggiorno. Con lui la fidanzata. Intervento di Comune e Municipale

Con ogni probabilità sapevano che in quell'appartamento in zona ex convento di Sant'Anna non ci abitava più nessuno da tempo. Hanno deciso quindi di occupare l'alloggio, in barba alle graduatorie comunali e a chi effettivamente "sta al gioco" seguendone le regole. Per un cittadino algerino con diversi precedenti penali, però, il piano è saltato grazie al fatto che i residenti di Castello hanno mangiato la foglia.

Sapevano che quella era un'abitazione popolare, e sapevano che l'inquilino titolare dell'affitto non era certo il cittadino nordafricano. Per questo è scattata la segnalazione a Ca' Farsetti. Una pratica che ha tenuto banco circa un mese, poi culminata con l'intervento dei tecnici comunali e della sezione Sicurezza urbana della polizia municipale, mercoledì mattina. Un blitz salutato dai residenti con soddisfazione, visto che il cittadino algerino non aveva alcun diritto di dimorare lì. Di più: una volta arrivata la segnalazione, i successivi controlli hanno permesso di stabilire che l'inquilino era sprovvisto di permesso di soggiorno. Dunque era in tutto e per tutto clandestino sul territorio nazionale: dopo il blitz (una decina le persone intervenute, alcune in borghese con pettorina gialla della polizia locale) il nordafricano è stato portato in Comando, dove sono state avviate le pratiche per l'espulsione.

All'interno dell'appartamento si trovava anche una donna veneziana, pare la fidanzata dell'occupante. Per entrambi dunque si profila all'orizzonte una denuncia, che verrà presentata dal Comune. La posizione del cittadino algerino è aggravata anche dalle precedenti misure disposte dal questore, compreso un foglio di via. Una situazione che ha portato alla presa di posizione degli abitanti. Il diritto alla casa in laguna è un tema molto sensibile: negli ultimi mesi si sono susseguiti diversi casi di sfratti contestati dalla Asc, Assemblea Sociale per la Casa, mentre i numerosi alloggi vuoti in laguna sono stati uno degli argomenti principali della campagna elettorale delle scorse amministrative.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Sciopero generale, Sgb incrocia le braccia per 24 ore nei trasporti

Attualità

Rischia di saltare la prima della scuola media Calvi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento