Case in Riva Lusenzo, legge approvata in Senato

Negli anni gli “occupanti” hanno pagato regolarmente le tasse e acquisito i titoli ritenuti legittimi per l'epoca ma, a partire dal 2014, hanno iniziato a ricevere cartelle esattoriali. Oggi lo sblocco

Case Riva Lusenzo, YouTube

«Oggi è un grande giorno per gli abitanti di Riva Lusenzo, per Sottomarina e per l'intera città di Chioggia». La legge è stata approvata: mancava il voto finale in Senato. A darne notizia è il sindaco di Chioggia Alessandro Ferro, che ripercorre la vicenda risalente agli anni '20 del secolo scorso. La quasi totalità dei fabbricati costruiti sulle "ex aree imbonite nella fascia lagunare Sottomarina" è stata realizzata quando la zona era del demanio e prima dell'entrata in vigore della legge urbanistica del 1967. Negli anni gli “occupanti” hanno pagato regolarmente le tasse e acquisito i titoli ritenuti legittimi per l'epoca ma, a partire dal 2014, hanno iniziato a ricevere cartelle esattoriali per gli affitti arretrati pretesi dell'Agenzia del Demanio. L'Amministrazione comunale in questi anni ha continuato a lavorare con i parlamentari che da Roma seguivano la questione, mettendosi in contatto a più riprese con l'Agenzia del Demanio del Veneto. «Siamo soddisfatti, ma l'impegno per la città continua», dice Ferro.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Trasferimento al Comune e ai proprietari

«Ringrazio le duecento famiglie coinvolte in questa annosa vicenda», che per anni non si sono sentiti proprietari delle case in cui vivevano pur avendole acquistate con regolari atti notarili. «Ringrazio la prima firmataria della legge, la senatrice Laura Bottici e tutti i parlamentari coinvolti, di ogni schieramento politico, che hanno mantenuto il dialogo con noi e si sono impegnati con determinazione a mettere fine a questo pasticcio burocratico, che affonda le radici nel lontano 1920». Gli uffici comunali hanno lavorato insieme agli uffici territoriali del Demanio per ricostruire minuziosamente la vicenda e ora inizieranno un lavoro contabile per calcolare gli oneri con cui i residenti di Riva Lusenzo riscatteranno poi i terreni. Questa legge ha lo scopo di trasferire al patrimonio del Comune di Chioggia le ex aree imbonite della fascia lagunare Sottomarina, perché siano passate ai proprietari. L'Agenzia del Demanio farà una ricognizione completa dei terreni e degli immobili, mentre il Comune, una volta recepita la legge con una delibera di Consiglio, valuterà con il Demanio ogni singola unità.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Un ragazzo di 25 anni si è sparato e ucciso in una palestra di Marghera

  • L'auto finisce fuori strada: morto 22enne di Noventa di Piave, due feriti gravi

  • "Duri i banchi": origine e significato di questo modo di dire tutto veneziano

  • Il Mose evita l'acqua alta a Venezia. Venerdì previsti altri 130 centimetri

  • Nicolò, «atleta e professionista in campo e nella vita». Il ricordo degli amici

  • Coronavirus, il bollettino di oggi: dati del contagio in Veneto e provincia di Venezia

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
VeneziaToday è in caricamento