rotate-mobile
Giovedì, 20 Gennaio 2022
Cronaca Mirano / Via Vetrego

Casello di Vetrego, per alleviare il salasso un telepass per i pendolari

Dalla prossima primavera la tratta autostradale Mirano-Padova passerà da 80 centesimi a 2,5 euro. La tariffa sarà uniformata a quella di Mestre-Padova. Si pensa a sconti "selettivi"

Se non possono tirare un sospiro di sollievo, almeno i pendolari che ogni giorno entrano in autostrada dal casello di Vetrego, frazione di Mirano, vedono "l'incubo pedaggio" diventare meno pauroso. Dalla prossima primavera, infatti, sulla tratta Mirano-Padova scatteranno degli aumenti ingenti: dall'attuale tariffa di 80 centesimi, come riporta Il Gazzettino, si dovrebbe arrivare a 2,5 euro.

La Cav, la società autostradale che gestisce la tratta, ha però annunciato che si sta studiando un metodo per alleviare il salasso che di punto in bianco ha iniziato a gravare sulle spalle dei pendolari della zona. Mancano ancora conferme ufficiali, ma, sempre secondo il quotidiano locale, si starebbe pensando a un telepass speciale che permetterà a quanti entrano dal casello di Mirano-Dolo ogni giorno di usufruire di uno sconto. Da 2,5 euro si potrebbe passare a pagarne 1,5 o 1,6. Sempre comunque una tariffa doppia rispetto a quanto accaduto finora. In più sembrerebbe molto difficile che queste agevolazioni possano interessare tutti i residenti della zona.

L'obiettivo di Cav è di evitare il cosiddetto "tornello". Gli automobilisti, infatti, sapendo che la tratta Mestre-Mirano era gratuita, uscivano al casello di Vetrego per poi rientrare subito in autostrada. In questo modo risparmiavano 2,4 euro sul costo della tratta Mestre-Padova, che costa 3,20 euro. Dalla primavera tutto ciò non sarà possibile. Le due tratte (Mirano-Padova e Mestre-Padova) saranno caratterizzate dalla stessa tariffa. Con ogni probabilità 2,5 euro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Casello di Vetrego, per alleviare il salasso un telepass per i pendolari

VeneziaToday è in caricamento