menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Un bando per valorizzare la caserma Miraglia: entro marzo finirà in mano ai privati

La pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale è prevista per venerdì. Chi si aggiudicherà il bando dovrà restaurare la caserma Bafile con un investimento da 11 milioni di euro

Un bando per valorizzare la caserma Miraglia sull'isola delle Vignole: sarà pubblicato veenrdì nella Gazzetta Ufficiale. L'iniziativa è stata presentata giovedì in occasione del sopralluogo del ministro della Difesa, Roberta Pinotti, e del sindaco di Venezia, Luigi Brugnaro. Presenti anche il direttore dell'Agenzia del Demanio, Roberto Reggi, e l'amministratore delegato di Difesa Servizi SpA, Fausto Recchia.

Ai privati per almeno 50 anni

L'infrastruttura è costituita da 48 edifici, pari a 96.952 metri cubi di volume fuori terra, distribuiti su una superficie di 196.933 metri quadri, di cui 181.900 di aree scoperte. Il bando di gara, articolato in due fasi, è rivolto a sviluppatori, investitori immobiliari, gestori di strutture turistico-alberghiere con elevati standard qualitativi e ai gestori di marine e/o porti turistici. "Il bene - ha spiegato Reggi - rimane strategico per lo Stato, ma può essere preso in disponibilità piena dagli investitori per un lungo periodo, pari a 50 anni. L'importante novità è che l'investitore avrà la possibilità di operare su beni già regolarizzati dal punto di vista documentale, catastale e urbanistico, con certezza nei tempi di investimento". L'area resterà solo parzialmente in uso militare per l'addestramento dei Lagunari.

L'impegno a ristrutturare la caserma Bafile per 11 milioni

"Questa operazione - ha esordito Brugnaro - rappresenta un esempio virtuoso di collaborazione fra le Istituzioni e una prospettiva di investimento turistico importante che porterà alla creazione di nuovi posti di lavoro, obiettivo per il quale questa Amministrazione sta lavorando da tempo. Un'operazione - ha proseguito il primo cittadino - che consentirà di restituire alla città un bene altrimenti destinato al degrado e di rafforzare la presenza del Reggimento dei Lagunari nel nostro territorio. Chi si aggiudicherà la concessione avrà infatti l'obbligo di investire 11 milioni di euro per la ristrutturazione e l'efficientamento della caserma Bafile a Malcontenta, dove verranno concentrati i Lagunari. Gli investimenti che verranno fatti sull'isola saranno inoltre tutelati, nel caso in cui il vincitore del bando non dovesse riaggiudicarsi la concessione allo scadere dei 50 anni, da una forma di rimborso da parte nel nuovo aggiudicatario".

Come ha spiegato Recchia, l'operazione, che nasce dall'esigenza di riorganizzazare le forze armate sul territorio, nella prima fase individuerà una "short list" di operatori economici, che dovranno far pervenire le proprie manifestazioni di interesse entro il 18 gennaio, mentre, nella seconda fase, sarà spedita una lettera d'invito ai selezionati. "La concessione - ha detto Recchia - sarà assegnata sulla base dell'offerta più vantaggiosa economicamente e contiamo di assegnarla entro marzo 2018".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Blue Monday: oggi è il giorno più triste dell'anno, ecco perché

Ultime di Oggi
  • Incidenti stradali

    Grave incidente tra mezzi pesanti in A4: un morto

  • Attualità

    Chiude la sezione Covid 4 all'ospedale di Jesolo

  • Cronaca

    Morto anche il papà del falconiere, Gianni Busso

  • Cronaca

    Un grande parcheggio scambiatore nell'area X-site a Jesolo

Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Blue Monday: oggi è il giorno più triste dell'anno, ecco perché

  • social

    Il gobbo di Rialto e la storia dell'ultimo bacio dei fustigati

  • Ristrutturare

    Bonus mobili 2021: come funziona e come ottenerlo

Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento