menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Gli agricoltori veneziani donano una casetta per un'azienda agricola terremotata

La solidarietà dopo il sisma del Centro Italia non si ferma. Lunedì la consegna in provincia di Ascoli Piceno. Obiettivo cercare di ricostruire il tessuto produttivo di quelle zone

Non si ferma l'ondata di solidarietà verso i paesi terremotati del Centro Italia. Lunedì la Conferazione italiana agricoltori (Cia) di Venezia ha donato un’unità abitativa ai cittadini delle Marche. Il presidente Paolo Quaggio e il direttore Mario Quaresimin hanno consegnato le chiavi dell’abitazione provvisoria ai titolari dell’azienda agricola Cannella, a Roccafluvione (in provincia di Ascoli). Erano presenti i presidenti di Cia Ascoli, Ugo Marcelli, di Cia Ancona, Giuditta Politi, di Anp Ascoli, Giannino Nazzari.

«Gli agricoltori veneziani – hanno spiegato Quaggio e Quaresimin – non potevano restare insensibili rispetto al dramma delle popolazioni terremotate. Ci siamo autotassati per sostenere, con questo piccolo gesto, i colleghi agricoltori delle zone colpite dal sisma. Ma il nostro impegno non si ferma qui: nei prossimi giorni invieremo alle aziende zootecniche del territorio un camion di mangime». 

Lo sciame sismico che ha colpito il Centro Italia ha in qualche modo accelerato alcuni processi di abbandono del tessuto produttivo e sociale già in atto nelle zone interne. «Un progetto di sviluppo del territorio delle aree terremotate - ha spiegato qualche giorno fa, durante un sopralluogo, il presidente nazionale di Cia, Dino Scanavino - deve concretizzarsi seguendo due strategie; una immediata, che mira al rilancio delle attività produttive del territorio, e una di lungo periodo, che deve risolvere le problematiche pregresse comuni a tutto il territorio montano. Serve, dunque, un'azione che permetta alla popolazione residente di non considerare conveniente spostarsi altrove». L’incontro tra le delegazioni si è conclusa con uno scambio di prodotti tipici: da Venezia sono arrivati i vini e il radicchio di Treviso ipg, dalle Marche prosciutto crudo e formaggi. 
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

L'agriturismo di Jesolo in cui sono allevati 200 struzzi

Attualità

La Casa dei Tre Oci va al gruppo Berggruen Institute

Attualità

Caldo anomalo, temperature record per febbraio

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Perché San Valentino è la festa degli innamorati?

Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento