menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La sede della Citadella della Giustizia di piazzale Roma

La sede della Citadella della Giustizia di piazzale Roma

La Procura chiede l'archiviazione per Zoggia e Mognato sul Mose

Le indagini erano state aperte dopo le dichiarazioni dell'ex sindaco Orsoni. Reato ipotizzato per gli esponenti Pd di finanziamento illecito

Si è trattato di un atto dovuto, visto che la Procura aveva l'obbligo di verificare quanto dichiarato dall'ex sindaco Giorgio Orsoni in fatto di finanziamenti illeciti della sua campagna elettorale alle Amministrative del 2010. Al termine degli accertamenti, la Procura di Venezia ha quindi chiesto l'archiviazione per i deputati del Partito Democratico Michele Mognato e Davide Zoggia.

Le indagini erano relative ai contributi che l'allora presidente del Consorzio Venezia Nuova, Giovanni Mazzacurati, avrebbe versato nel 2010 a Giorgio Orsoni per la campagna elettorale a sindaco. Depositati gli atti anche per gli indagati che non hanno patteggiato, tra i quali lo stesso ex primo cittadino, che tirò in ballo Mognato e Zoggia durante l'interrogatorio di garanzia del 9 giugno scorso, cinque giorni dopo l'arresto che decretò lo scoppio dello scandalo Mose.

L'ex sindaco aveva spiegato come gli aspetti economici della sua campagna elettorale, dopo aver ammesso di essersi rivolto a Mazzacurati per ottenere un finanziamento ma negando di aver mai visto i soldi, erano stati seguiti dai due parlamentari. Ora, però, è arrivata la richiesta di archiviazione per l'ex presidente della Provincia e per l'ex segretario provinciale del Partito Democratico, visto che secondo gli inquirenti non ci sarebbero eleenti sul piano accusatorio per ricondurre ai due deputati le vicende contestate.

A chiusura delle indagini da parte del pool di magistrati veneziani, i pm Paola Tonini, Stefano Buccini, Stefano Ancillotto coordinati da Carlo Nordio, si apre la strada che potrebbe portare alla richiesta di rinvio a giudizio di una decina di persone, tra le quali, oltre a Orsoni, l'ex presidente del Magistrato alle acque, Maria Giovanna Piva. Gli altri indagati hanno tutti ruoli minori.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La Casa dei Tre Oci va al gruppo Berggruen Institute

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    L'Rt in Veneto sale a 0,91, le richieste di Zaia oggi al Governo

  • Cronaca

    Altino, le indagini di Ca' Foscari svelano un porto

Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Perché San Valentino è la festa degli innamorati?

Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento