Martedì, 22 Giugno 2021
Cronaca

I carabinieri catturano un latitante in un campo nomadi a Bibione

Devis Cavazza era ricercato dal settembre scorso, in seguito ad una condanna per furti e rapine

Il nascondiglio in cui è stato trovato Cavazza

Con un blitz all'alba i carabinieri hanno catturato oggi Devis Cavazza, 47enne appartenente ad una banda di giostrai responsabile di diversi furti, già arrestato in passato. Lo hanno rintracciato in un campo nomadi a Bibione, nascosto all'interno di un doppio fondo ricavato sotto il posto letto della figlia minorenne.

L'operazione è stata effettuata dal personale del Nucleo investigativo con il supporto dei colleghi di Portogruaro e San Donà, del 4° battaglione Veneto e dei cinofili di Torreglia: in tutto più di cinquanta carabinieri hanno circondato il campo, mentre l'elicottero da Forlì era in sorvolo sulla zona, per evitare eventuali tentativi di fuga. Hanno passato al setaccio tutte le abitazioni e ci sono volute diverse ore per individuare il ricercato.

Cavazza era latitante dal settembre 2020, quando la Corte d'Appello di Trieste lo aveva condannato al termine di un processo per reati contro il patrimonio e aveva emesso un ordine di carcerazione nei suoi confronti. Al termine delle operazioni l'uomo è stato portato al carcere di Udine, dove deve scontare una pena di quasi 3 anni di reclusione.

Foto controllo-2

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I carabinieri catturano un latitante in un campo nomadi a Bibione

VeneziaToday è in caricamento