menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto Facebook di Barbara Carraro

Foto Facebook di Barbara Carraro

Cavallino, dopo la devastazione si torna alla normalità: "A Ferragosto sarà pienone"

Il sindaco, Roberta Nesto: "Emergenza affrontata bene, resta il problema degli alberi: 2 mila arbusti da tagliare e smaltire. La consigliera tedesca finita in rianimazione è fuori pericolo"

Il sole è tornato a splendere a Cavallino-Treporti, il territorio maggiormente colpito dal maltempo di giovedì sul litorale. I camping rialzano la testa e la macchina dell'accoglienza turistica funziona a pieno ritmo, in vista degli arrivi di questo fine settimana per il Ferragosto. "L'emergenza è stata affrontata bene - spiega il sindaco, Roberta Nesto -. Tutto è tornato sotto controllo. La ministra tedesca, Diana Golze, finita in rianimazione all'Angelo è fuori pericolo e si sta riprendendo, come ci ha confermato la famiglia. Il grande problema restano gli arbusti". GUARDA IL VIDEO DEL MEDITERRANEO DEVASTATO

DUEMILA ALBERI DA TAGLIARE E SMALTIRE

"La grande emergenza da gestire ora è rappresentata dai 2 mila alberi circa - spiega il sindaco - colpiti dalle fortissime raffiche di vento nei campeggi, caduti o pericolanti, che devono essere tagliati e portati via per lo smaltimento. L'unità di crisi del Comune sta lavorando con i tecnici e l'aiuto dei volontari e dei vigili del fuoco. Per il resto tutto è complessivamente sotto controllo, anche al Mediterraneo, il villaggio più colpito in via delle Batterie a Ca'Vio, le unità abitative distrutte non sono state numerose. Abbiamo fatto un'ispezione sabato mattina e non abbiamo visto particolari criticità". IL VIDEO DELLE TESTIMONIANZE

CONFERMATO IL PIENONE PER FERRAGOSTO

"Venerdì c'erano ancora 20 persone senza alloggio, ospitate al palazzetto dello sporto di Ca' Savio. Ma entro sabato rientreranno tutte al Mediterraneo - spiega il presidente Assocamping, Francesco Berton -. Ci sono ancora un paio d’aree da sistemare, ma niente cancellazioni o disdette di prenotazioni per i prossimi giorni. Tante chiamate dagli ospiti, specie quelli abitudinari, per informarsi sulla situazione, visto che le foto e i video del maltempo sono state viste in ogni parte d'Italia e all'estero. In qualche caso qualcuno ha dovuto spostare in avanti la data di arrivo al camping. Ma è stata la reception a comunicarlo per avere più tempo per sistemare quelle piazzole che ancora non sono in ordine". GUARDA LE IMMAGINI DEI DANNI 

Sui danni Berton chiarisce: "Ancora non è stata fatta nessuna quantificazione, siamo in fase di conteggio. Il Comune aprirà uno sportello per privati e imprese e farà da collettore, visto che è stato dichiarato lo stato di calamità. Il tutto poi passerà alla Regione e infine al governo". IL SOPRALLUOGO DI ZAIA SUI LUOGHI DEL DISATRO

COLPITO ANCHE IL PORTOGRUARESE, ERACLEA E JESOLO

"Sono stati giorni concitati di grande preoccupazione, ma anche di grandissima e immediata azione da parte di tutte le forze di polizia locale, unità di pronto soccorso, protezione civile, operai e dirigenti comunali, vigili del fuoco, squadre della Città Metropolitana e cittadini - scrive il sindaco di Portogruaro, Maria Teresa Senatore -. È ora il momento di ringraziare chi "a testa bassa ", impegnandosi anche oltre i propri doveri, si è  speso per il bene di tutti noi. Un grazie anche a voi concittadini che spontaneamente vi siete dati da fare. Sono certa che Portogruaro sia una città che sa vivere bene la comunità nel reciproco soccorso. Ora che è passato il momento dell'immediata emergenza, si devono risolvere i problemi e cercare le giuste strategie - conclude il primo cittadino".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
  • Cronaca

    A Venezia arrivano i taser per la polizia locale

  • Mestre

    Clienti nel bar a guardare la partita: locale chiuso

  • Incidenti stradali

    Auto esce di strada sulla Romea, traffico bloccato. Un ferito

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento