rotate-mobile
Sabato, 13 Agosto 2022
Cronaca Jesolo

Inseguiti dalla polizia seminano il panico a Jesolo, foglio di via

Il questore di Venezia fulvio Della Rocca ha deciso di allontanare per tre anni due italiani di etnia sinta (marito e moglie) che sabato si erano resi protagonisti di un pericoloso inseguimento

Foglio di via obbligatorio per tre anni dai comuni di Jesolo e Cavallino-Treporti. Questa la misura decisa dal questore di Venezia Fulvio della Rocca nei confronti di due cittadini italiani di etnia sinta che trovano alloggio nel villaggio di via del Granoturco a Mestre.

Sabato scorso i due sono stati sorpresi dagli agenti del commissariato di Jesolo a Cavallino-Treporti a bordo di una Bmw330, con targa posteriore nascosta da un cartone.

All'alt, però, l'auto si è allontanata a grande velocità, arrivando a sfiorare i 200 chilometri orari. Ne è scaturito quindi un inseguimento fino a Jesolo, dove hanno imboccato contromano l'affollata via Padova. Pare che nella folle corsa sia uscito di strada un ciclista.

Giunti nella cittadina veneziana, i poliziotti sono riusciti a imbottigliarli, costringendoli a tamponare un furgone-frigo in sosta nei pressi dell'hotel Cavalieri. Il botto è stato udito a molta distanza, richiamando in strada ancora più gente.

Il conducente (arrestato) ha allora abbandonato la vettura, con a bordo la moglie (denunciata) e due figli piccoli (di 1 e 5 anni), ed è fuggito a piedi. Prima di essere bloccato dai poliziotti, ha travolto un ventiduenne dipendente dell'hotel che aveva cercato di fermarlo.


All’interno dell’auto sono stati trovati un notebook, una fotocamera digitale e 1995 euro in contanti. Il bottino di un furto messo a segno poco prima ai danni di un campeggiatore tedesco.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Inseguiti dalla polizia seminano il panico a Jesolo, foglio di via

VeneziaToday è in caricamento