menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Inaugurato il ponte votivo della Festa della Salute, Brugnaro: "Ce la faremo, come allora"

Patriarca e primo cittadino venerdì mattina hanno tagliato il nastro del ponte galleggiante. Il 21 novembre previste messe a ogni ora. E' una delle ricorrenze più sentite dai cittadini

Apertura del ponte votivo venerdì mattina a Venezia. L'inaugurazione alla presenza del patriarca di Venezia, Francesco Moraglia, che ha impartito la benedizione, e del sindaco Luigi Brugnaro. Il tradizionale ponte votivo galleggiante si trova all'altezza del traghetto di Santa Maria del Giglio e San Gregorio. Presenti alla cerimonia anche l'assessore comunale al Turismo, Paola Mar, i vicari del prefetto e del questore di Venezia, il presidente di Insula Spa, Nicola Picco, e le massime autorità civili, religiose e militari della città.

"Giovani restate, abbiamo bisogno di voi"

“Quella della Madonna della Salute – ha esordito il sindaco Brugnaro – è una festa simbolica e importante per la nostra città, perché ricorda momenti di grande difficoltà a cui la città ha risposto con grande energia. Ce l'abbiamo fatta allora, dobbiamo farcela anche adesso: in questo dobbiamo avere grande fiducia. Di fronte alle difficoltà non bisogna scappare o farsi prendere dall'angoscia, ma affrontarle. La crisi, in questo senso, deve diventare una grande opportunità, un invito, soprattutto ai giovani, a restare, perché abbiamo bisogno di loro”.

Le caratteristiche del ponte votivo

Il ponte, realizzato da Insula, che resterà aperto fino alle 22 di martedì 21 novembre, è lungo 80,5 metri e largo 3,6 ed è composto da tre moduli e due passerelle di raccordo, con telaio d’acciaio e piano di calpestio in legno marino. E' costituito dalla parte centrale del ponte realizzato da Insula per la festività del Redentore ed è sorretto da otto barche. Il varco centrale per la navigazione è largo 10 metri e ha un'altezza in sommità di 4,2 metri.

Le celebrazioni  del 21 novembre

Il 21 novembre la Basilica della Madonna della Salute resterà aperta tutto il giorno e al suo interno sarà celebrata una messa ogni ora, dalle 6 alle 22. La celebrazione solenne delle 10 sarà presieduta anche quest'anno dal patriarca di Venezia. In terraferma la Salute sarà festeggiata anche a Mestre nella chiesa omonima e a Catene, dove alle 19 sarà celebrata una messa officiata sempre dal patriarca Moraglia.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Blue Monday: oggi è il giorno più triste dell'anno, ecco perché

Attualità

Chiude la sezione Covid 4 all'ospedale di Jesolo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento